/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 05 marzo 2021, 08:12

Incidente tra tir sulla A10: un morto e un ferito grave. Viabilità paralizzata (FOTO e VIDEO)

Il sinistro è accaduto ieri pomeriggio tra Ceriale e Albenga in direzione Francia. Riaperta l'autostrada verso Genova. Resta ancora chiuso il tratto che porta al Confine di Stato

Incidente tra tir sulla A10: un morto e un ferito grave. Viabilità paralizzata (FOTO e VIDEO)

Una persona deceduta. L'altra ricoverata in gravi condizioni presso l'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. E' questo il bilancio dell'incidente accaduto nel pomeriggio di ieri lungo l'autostrada A10 nel tratto compreso tra Ceriale e Albenga in direzione del confine di Stato. 

Come riportato dalla nostra redazione, il sinistro ha coinvolto due mezzi pesanti. Nello scontro ha perso la vita Mykola Bilonohov, un 53enne di origine polacca. Sul posto hanno operato i militi della Croce Bianca di Albenga, l'automedica Sierra 4, i Vigili del fuoco, l'elisoccorso "Grifo", il personale autostradale e le forze dell'ordine per i rilievi del caso. 

Il sinistro ha paralizzato la viabilità nel ponente savonese. Per consentire le operazioni di messa in sicurezza, il tratto autostradale tra Borghetto e Albenga è stato chiuso al traffico con il conseguente dirottamente dell'intera viabilità lungo la via Aurelia.

Numerosi i disagi con lunghe code che hanno condizionato anche i trasporti sanitari. Nel tardo pomeriggio di ieri e durante la notte, parecchie ambulanze hanno riscontrato problematiche lungo le arterie ponentine. Fino alle ore 5 di questa mattina i vigili del fuoco hanno presidiato il luogo dell'incidente. 

Ancora da chiarire le dinamiche che hanno portato uno dei due camionisti a perdere il controllo del mezzo, invadendo l’altro senso di marcia. Il veicolo pesante si è abbattuto trasversalmente, paralizzando il traffico nelle due direzioni. 

Pochi minuti fa è stato riaperto il tratto autostradale da Albenga in direzione Genova. Ancora chiuso il tratto Borghetto-Albenga verso il Confine di Stato, mentre nella notte il personale addetto ha rimosso, intorno alle 3.30, la cisterna.

Nelle operazioni però quest'ultima si è spezzata rovesciando il materiale trasportato per conto di un'azienda americana con depositi in tutta Europa, del talco. A quel punto si è reso necessario fresare in profondità l'asfalto e provvedere al rifacimento. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium