/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 31 marzo 2021, 18:40

Vaccini anti-covid, Toti: "Al lavoro per un hub in Val Bormida con il contributo della sanità privata"

Dal governatore un plauso al nuovo decreto Draghi ("un buon provvedimento") e l'auspicio per la riapertura del Paese dopo il ponte del primo maggio: "Sarebbe un bel successo"

Vaccini anti-covid, Toti: "Al lavoro per un hub in Val Bormida con il contributo della sanità privata"

"Sono 160 mila gli ultra ottantenni, poi ci sono gli ultra vulnerabili prenotati che sono più di 60mila, poi ci sono le categorie prioritarie: vaccineremo tutti". Così Giovanni Toti, presidente di Regione Liguria, quest'oggi durante la sua visita all’hub vaccinale del Palatrincee di Savona.

"Stiamo richiamando gli ultra vulnerabili segnalati dai medici di medicina generale che al momento sono poco più di 60 mila, sono già prenotati 17 mila circa e ne saranno prenotati altri 12 mila nel corso di questa settimana - ha aggiunto il governatore - Poi andremo avanti in parallelo agli ultra ottantenni con il limite delle dosi che arrivano da Roma. Nessuno sarà lasciato indietro, certamente ci vorrà qualche settimana perché tutte le richieste siano esaurite: ci saranno ultra ottantenni e ultra vulnerabili che saranno vaccinati nel corso dei mesi di aprile e maggio. La bozza del Governo? Un buon provvedimento che ha accolto tutto quello che abbiamo richiesto, per un volta devo dire che il Governo ha saputo ascoltare le Regioni, le forze politiche e le richieste che venivano dal mondo professionale". 

"L'obbligo di vaccinazione per i sanitari e lo scudo penale per chi lavora con i vaccini credo che siano due passi avanti molto importanti per dare slancio alla campagna vaccinale - ha aggiunto Toti - ci auguriamo tutti che si possa riaprire il Paese prima della fine di aprile, come è previsto, però ora l'obiettivo è debellare il Covid e poter ripartire di slancio, speriamo un mese prima dello scorso anno. L'anno scorso riaprimmo il Paese dopo il ponte del 2 giugno, sarebbe un bel successo poter riaprire l'Italia dopo il ponte del primo maggio".

"Un nuovo hub per i vaccini in provincia di Savona in collaborazione con i privati? Questo (il Palacrociere ndr) è un hub molto grande, in Val Bormida stiamo lavorando per un hub anche con il contributo della sanità privata e a Taggia ce ne sarà uno ulteriore - ha concluso Toti - Implementeremo il sistema delle farmacie, che al momento sono 52, non appena arriveranno da Roma le dosi di vaccino AstraZeneneca o Johnson in grado di soddisfare la domanda".

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium