/ Eventi

Eventi | 10 giugno 2021, 14:00

Verezzi svela i segreti della sua ultima De.Co: alle 19 la tavola rotonda "A Verezzi la cipolla è social"

L'evento, che sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di Savonanews, approfondirà la conoscenza di un'eccellenza gastronomica verezzina tra passato, presente e scenari futuri

Verezzi svela i segreti della sua ultima De.Co: alle 19 la tavola rotonda "A Verezzi la cipolla è social"

Dopo la torta di zucca e le lumache alla verezzina, Borgio Verezzi punta sulla sua ultima De.Co (Denominazione Comunale). A fregiarsi dell'importante riconoscimento, attribuito dal comune ad alcune preparazioni alimentari ma non solo, questa volta è la "Cipolla di Verezzi".

Se ne parlerà questa nel corso di una tavola rotonda intitolata "A Verezzi la cipolla è social" che si terrà  dalle ore 19 presso l'Agricola "Verezzi" di via Ortari 22 in borgata Roccaro. L'evento, che sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di Savonanews e sarà moderato dal nostro giornalista Roberto Vassallo, prevede l'intervento di diversi relatori. 

Oltre al sindaco Renato Dacquino interverrà telefonicamente Enrico Lupi, presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria. Saranno inoltre presenti il consigliere regionale Stefano Mai, il presidente di Confcommercio Savona Vincenzo Bertino, Luca Lanzalaco e Mirco Mastroianni della Confederazione Italiana Agricoltori di Savona, Roberto Pirino dell'Accademia Italiana della Cucina.

Tra i relatori anche Giobatta Aimone dell'azienda agrobiologica Bio Vio, il direttore artistico del Festival teatrale di Verezzi Stefano Delfino, Pisano e Morelli (produttori di cipolla rossa di Verezzi), una rappresentanza dei ristoratori verezzini, Marco Cavalleri della S.M.S "Concordia" e Claudio Bracco (titolare dell'omonimo forno borgese) quali rappresentanti delle altre De.Co cittadine.

"Dobbiamo lavorare per fasi, c'è una grossa opportunità di prodotto: la cipolla, che ha caratteristiche uniche e quindi merita attenzione - aveva dichiarato, lo scorso 4 marzo nel corso della presentazione della De.Co, il sindaco Dacquino - dobbiamo lavorarci sopra sotto l'aspetto culturale e l'abbiamo fatto, dobbiamo creare le condizioni e la rete di competenze e anche queste ci sono. A livello di cucina si può fare molto, però la parte centrale è la produzione: bisogna passare da una fase diciamo di volontari, di hobbysti o comunque di pochi appassionati professionalmente coinvolti, ad una fase più strutturata. Questo riguarda il coinvolgimento di persone competenti, di spazi adeguati e delle modalità operative per farla conoscere e commercializzare. Noi abbiamo avviato un percorso, se l'idea sarà fertile credo che germoglierà. È una ricchezza per tutto il paese perché non è solo la cipolla, è molto di più: è tutto un insieme che tocca cultura, gastronomia ambiente".

A sottolineare il valore della cipolla verezzina, sempre in quell'occasione, ci aveva pensato Roberto Pirino illustrandola nel dettaglio grazie alla definizione di Gualtiero Marchesi, maestro della cucina che la definì "rossa, di pezzatura media o medio grossa, esternamente rossa di colore più o meno intenso, con foglie interne bianco rossastre, particolarmente dolce e delicata in quanto ricca di zuccheri come glucosio, fruttosio e saccarosio". Marchesi, inoltre, ne suggeriva "il consumo crudo, oppure per unirsi a piatti freschi di verdure per aggiungere vivacità o in torte dolci come una tatin di cipolle".

Per approfondire al meglio la conoscenza della cipolla rossa di Verezzi l'appuntamento è dunque fissato per questa sera, alle ore 19.00, in diretta sulla pagina Facebook di Savonanews.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium