/ Politica

Politica | 18 settembre 2021, 18:59

Regione, il gruppo Cambiamo! risponde alla polemica di Sansa sull’auto di servizio del presidente Toti

Definita da Sansa ‘Totimobile’, i consiglieri arancioni: “Normale auto di servizio che non vuole essere ‘il segno della Liguria in ripresa’, ma un semplice mezzo di trasporto che serve al presidente e al suo staff per muoversi e lavorare”

Regione, il gruppo Cambiamo!  risponde alla polemica di Sansa sull’auto di servizio del presidente Toti

 

"Che Ferruccio Sansa avesse le physique du rôle del ‘maestrino della penna rossa’ della politica era ormai noto a tutti, una sorta di sindrome incurabile che ti porta a giudicare il lavoro degli altri con alterigia e incompetenza, senza realmente conoscere gli argomenti di cui ti stai occupando. Quello che forse era meno conosciuto è che il nostro Ferruccio fosse un voyeur della politica, attratto da ciò che fanno o hanno gli altri, solo per il mero gusto di poterglielo rinfacciare": così i consiglieri regionali del gruppo Cambiamo! in Regione Liguria replicano all'odierna polemica del consigliere Ferruccio Senso in merito all'auto di servizio del presidente Giovanni Toti.

"L’ultima uscita avventurosa e dissennata del nostro Ferruccio riguarda in questo caso la vettura a disposizione del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, da lui definita in maniera del tutto incomprensibile ‘Totimobile’ (Ferruccio, è una reazione da scuole elementari, ma te la facciamo passare perché capiamo che per te è importante poterti esprimere…). Una normale auto di servizio che non vuole essere ‘il segno della Liguria in ripresa’, ma semplicemente un mezzo di trasporto che serve al presidente della Regione e al suo staff per muoversi e lavorare. Dispiace che ‘il capo della minoranza’, come ama autodefinirsi passi il suo tempo a guardare la vita degli altri dallo spioncino, o peggio dalla fotocamera di uno smartphone ma, a quanto pare, è il massimo che l’opposizione riesca a produrre per la nostra regione. La chiudiamo qui, Ferruccio, senza rancore. Era una critica troppo insensata per essere presa sul serio, ma abbiamo preferito risponderti ancora una volta per spiegarti che c’è vita oltre lo smartphone. Anche tu guadagni 10 mila euro al mese, ma qui nessuno si è mai sognato di rinfacciartelo, sai, per quello che fai sarebbe come sparare sulla croce rossa. E noi non siamo come te", proseguono i consiglieri arancioni.

"Controlla bene i commenti al tuo post, qualcuno si augura che la ‘Totimobile sia blindata’, a noi sembra una velata minaccia di terribile gusto, tu, che hai giudizi per chiunque di solito, hai qualcosa da dire in merito?", si domanda il gruppo consiliare.

 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium