/ Attualità

Attualità | 29 novembre 2021, 20:40

Finale, rafforzamento del molo di sopraflutto e impianto antincendio: 900 mila euro per il porto

Guzzi: "Lavoriamo per limitare risacca e insabbiamento". Nei prossimi giorni un sopralluogo per il progetto del mercato del pesce

Finale, rafforzamento del molo di sopraflutto e impianto antincendio: 900 mila euro per il porto

Ulteriori passi verso la definitiva messa in sicurezza del porticciolo di Capo San Donato a Finale Ligure dove, grazie a 750 mila euro di fondi arrivati dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile in seguito alle richieste danni post mareggiate 2018/'19 e ad altri 160 mila euro stanziati dall'amministrazione comunale, verranno eseguite rispettivamente opere per rafforzamenti strutturali e per l'adeguamento dell'impianto antincendio.

Un totale di poco più di 900 mila euro che, come spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Andrea Guzzi, contiene la parte conclusiva di un progetto strutturale complessivo di "un primo lotto, ultimato da poco, per il rafforzamento della diga foranea dal valore di 2 milioni di euro, e un secondo relativo all'ingrosso della testata del molo di sopraflutto e all'intirantura della banchina nord, che presenta da tempo preoccupanti fessurazioni".

In particolare, con questo rafforzamento del molo di sopraflutto "si dovrebbe anche limitare fortemente il problema della risacca, che da anni colpisce il nostro specchio acque interno - continua Guzzi - oltre ed essere intervento propedeutico alla limitazione dell'insabbiamento".

Si tratta infatti di un fenomeno che sta creando non pochi problemi all'infrastruttura e per il quale è allo studio una ulteriore soluzione che si spera possa essere definitiva: "Stiamo portando avanti un'ulteriore idea progettuale di cui si discute da tempo: un pennello sulla diga sud".

Insabbiato non dovrebbe essere rimasto invece, a quanto si apprende, il cosiddetto "mercato del pesce". Mercoledì mattina alla Marina di Capo San Donato verrà effettuato un sopralluogo per il suo completamento afferente al "Progetto Siti della Pesca" finanziato con fondi europei (150 mila euro circa).

"Cassoni in acciaio inox, transpallet, macchinari per produzione del ghiaccio e conservazione, lavelli e banconi, integrazione impianto illuminazione e tende avvolgibili per separare le differenti attività portuali. Investimenti dedicati ai pescatori per migliorare le loro attività e la fruibilità agli utenti. Nei prossimi giorni la messa a punto e la chiusura del progetto" conclude l'assessore.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium