/ Cronaca

Cronaca | 30 novembre 2021, 19:18

Investito da un treno a Savona, è ancora un "giallo" l'identità dell'uomo

Solo una donna di nazionalità ucraina aveva denunciato la scomparsa del marito, un autotrasportatore e dopo settimane dovrebbe arrivare in città per il riconoscimento

Investito da un treno a Savona, è ancora un "giallo" l'identità dell'uomo

Era stato trovato senza vita investito da un treno a Savona sui binari nei pressi della galleria di corso Svizzera lo scorso 13 novembre, ma la sua identità ad oggi non è ancora stata scoperta.

Il Pubblico Ministero Luca Traversa da tre settimane sta lavorando al caso del deceduto dell'apparente età di 40 anni, che non aveva con sé documenti e le sue impronte digitali non erano in passato mai state presenti negli schedari delle forze dell'ordine.

Solo una donna di nazionalità ucraina ha denunciato la scomparsa del marito (un autotrasportatore) e dopo alcune difficoltà ad arrivare nel nostro paese anche a causa delle restrizioni legate agli spostamenti causa Covid, dovrebbero giungere a Savona per effettuare il riconoscimento.

Nel caso però l'uomo non venisse riconosciuto, il mistero potrebbe infittirsi.

Quel sabato sera il traffico ferroviario era rimasto sospeso per alcune ore tra il comune capoluogo ed Albenga dopo una segnalazione del macchinista del treno coinvolto. Sul posto immediato era stato l'intervento dei vigili del fuoco, dei sanitari e della polizia scientifica che aveva svolto tutti i rilievi del caso.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium