/ Attualità

Attualità | 13 gennaio 2022, 15:35

Quiliano, il sindaco disapprova la riduzione di orare dell’ufficio postale. “Dirottare l’utenza altrove non è la migliore delle soluzioni”

“Se verranno ridotti gli orari di accesso, ci saranno code più ampie di quelle sopracitate, con evidenti ricadute negative sulla salute e sulla pubblica sicurezza”

Quiliano, il sindaco disapprova la riduzione di orare dell’ufficio postale. “Dirottare l’utenza altrove non è la migliore delle soluzioni”

 

Il sindaco della città di Quiliano ha espresso la sua disapprovazione ed il suo sconcerto nei confronti di Poste Italiane S.p.A. per i preannunciati interventi di riduzione dell’orario di servizio degli uffici postali operanti nel territorio della città, evidenziando che “quest’ultima consta di un comprensorio di circa 50 kmq e di una popolazione di circa 7mila abitanti, ed è strutturata su varie frazioni, in parte di pianura e in parte collinare. Inoltre è già da parecchi mesi che viene sollecitata, per iscritto e con telefonate, fornendo anche la disponibilità di locali, l’installazione dello sportello automatico “Postamat” che sarebbe fondamentale per l’erogazione dei servizi essenziali alla comunità quilianese”.

“Non solo – continua il sindaco - Durante la stagione estiva 2021 la città di Quiliano è stata gravemente danneggiata dalla chiusura a giorni alterni degli uffici postali, con conseguenti riduzioni di orario e correlato assembramento di utenti, che in questa emergenza pandemica rappresenta certamente un disservizio conclamato che non facilita l’accesso ai servizi postali da parte dei concittadini, delle piccole e medie imprese e delle realtà imprenditoriali di vario genere”.

Secondo il primo cittadino di Quiliano, “la decisione di indirizzare l’utenza presso gli uffici postali dei Comuni confinanti non è certo la migliore delle soluzioni possibili per offrire un puntuale, costante e operativo servizio al territorio della città”.

La scelta operata da Poste Italiane S.p.A., soprattutto adesso che sono tornati a crescere i contagi Covid-19 per via della ‘variante Omicron’, rappresenta un grave pericolo per il taglio dei servizi postali, con evidenti danni per la comunità – continua il sindaco -. Se verranno ridotti gli orari di accesso, ci saranno code più ampie di quelle sopracitate, con evidenti ricadute negative sulla salute e sulla pubblica sicurezza. Per queste ragioni, il problema è stato portato a conoscenza del Prefetto di Savona. Questo a tutela anche dell’ordine pubblico, della sovraintendenza alla sicurezza del territorio, nonché dell’erogazione puntuale dei servizi pubblici essenziali a beneficio della comunità che compone la Città di Quiliano”.

Auspichiamo inoltre che Poste Italiane possa finalmente aprire lo sportello Postamat sul territorio, in ragione della crescita progressiva di servizi, investimenti imprenditoriali che necessitano di poter contare su una rete di servizi postali e finanziari disponibili sul territorio, sempre più rivolto ad uno sviluppo sostenibile e di creazione di nuove opportunità occupazionali”, conclude.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium