ELEZIONI COMUNE DI ALBENGA
ELEZIONI COMUNE DI FINALE LIGURE
 / Attualità

Attualità | 01 marzo 2024, 15:22

Rigenerazione urbana dei quartieri, a Savona i cittadini si mettono in gioco col progetto "Bottom Up!"

A seguire i vincitori del bando, aperto fino al 28 marzo, sarà poi un architetto esperto per tradure in concretezza le idee esposte e sarà attivato un crowdfunding per realizzarle

Rigenerazione urbana dei quartieri, a Savona i cittadini si mettono in gioco col progetto "Bottom Up!"

"Bottom Up! Savona" è il nome del progetto di rigenerazione urbana lanciato da Dialoghi d’Arte in collaborazione con il Comune di Savona, l’Ordine degli Architetti provinciale savonese e la Fondazione per l’Architettura di Torino che porterà gruppi di cittadini, seguiti da un professionista, a riqualificare uno spazio pubblico.

Il progetto, sostenuto anche da Fondazione Compagnia di San Paolo, favorisce pratiche di trasformazione urbana dal basso attraverso un bando aperto fino al 28 marzo a gruppi di cittadini che possono candidarsi proponendo un bisogno o un desiderio legato a un intervento di rigenerazione degli spazi interessati dalle proprie attività nei quartieri di Savona.

Una giuria selezionerà un progetto, dopodiché il gruppo proponente sarà affiancato da un architetto che avrà il compito di tradurre, grazie alle sue competenze, i bisogni e desideri in un progetto concreto e realizzabile.

Consideriamo Bottom Up molto interessante nell'ambito del percorso che stiamo portando avanti da tempo con i quartieri - spiega Gabriella Branca, Assessore alla Partecipazione - Ci sono tante proposte che ci arrivano dai cittadini e mirano a rendere più belli e più attrattivi gli spazi pubblici. Questo bando è un'ottima risposta e può costituire uno strumento operativo per dare concretezza alla progettualità del territorio. Il progetto è mutuato da Torino, dove la risposta dei cittadini è stata più che positiva, tanto che sono state realizzate già più edizioni”.

I membri della comunità selezionata e l’architetto parteciperanno insieme a un percorso formativo dedicato, incentrato sui temi, principi e funzionamenti della rigenerazione urbana, dello storytelling, del crowdfunding e dell’utilizzo dei social network.

Il percorso favorirà l’acquisizione di competenze utili a creare coesione nel gruppo, definire ruoli e compiti tra i suoi membri, dare voce e forma ai bisogni di miglioramenti degli spazi, tradurre il concept elaborato con il progettista in efficaci campagne di crowdfunding, acquisire strumenti idonei ad abilitare la comunità nell’ideazione e gestione delle sue attività future di lungo periodo.

La comunità, aiutata da professionisti, sperimenterà una campagna di crowdfunding, cioè di raccolta fondi attraverso il sostegno e l’investimento di piccoli finanziatori. Al termine di questa fase e in base ai risultati economici raggiunti, all’interesse complessivo suscitato dalla proposta e alla partecipazione della rete coinvolta, il progetto potrà passare a un successivo iter esecutivo. La comunità selezionata verrà accompagnata nelle diverse fasi del processo, attraverso incontri, formazione, tutoraggio e momenti di co-progettazione.

Bottom Up è pensato per sostenere le idee per la trasformazione di piccole porzioni di territorio, e si articola in un percorso finalizzato a potenziare gli strumenti a disposizione delle comunità del territorio e a sviluppare proposte concrete, da implementare insieme al gruppo stesso. Non solo: l’idea è che il processo di rigenerazione e l’accompagnamento da parte di professionisti dedicati, sia occasione per la comunità di rafforzarsi internamente, di crescere, di estendere la rete esterna, di testarsi operativamente, di acquisire competenze utili per valorizzare i contributi dei singoli al lavoro di gruppo, di includere utili strumenti teorici e pratici, di migliorare la gestione delle proprie attività di breve e lungo periodo.

Il progetto è rivolto a comunità locali formalmente costituite della città di Savona o che siano rappresentate da una associazione o altro ente savonese con codice fiscale e conto corrente. Lo stesso ente potrà rappresentare fino a tre comunità distinte.

Il gruppo proponente si configura come una sorta di tavolo di committenza e di progetto allo stesso tempo: un gruppo di soggetti che esprime un desiderio o un bisogno di una comunità e lo articola attorno a un’idea di trasformazione per un luogo specifico di pertinenza.

Info e modalità di presentazione della candidatura sono disponibili a questo link, mentre un incontro di approfondimento aperto a tutti è previsto per martedì 19 marzo alle 18 nella Cappella ex Ospedale Civico San Paolo di Savona, in piazza Pertini 10.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di SavonaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium