/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 04 gennaio 2018, 17:48

Stadio Riva di Albenga: entro 6 mesi l'inizio dei lavori per il sintetico

Riccardo Tomatis: "Siamo felici di poter effettuare questa importante opera a servizio di tutta la città e speriamo, anzi, che con il ribasso previsto dalla gara di appalto di lavori possano avanzare risorse che verranno reinvestite nello Stadio Riva per effettuare altri interventi negli spogliatoi o nelle tribune.”

Stadio Riva di Albenga: entro 6 mesi l'inizio dei lavori per il sintetico

È stato sottoscritto lo scorso 30 dicembre il mutuo a tasso zero erogato dal Fondo del Credito Sportivo che permetterà ad Albenga di avere finalmente il sintetico allo stadio Riva (vedi articolo).

Il progetto del valore di 725 mila euro prevede il rifacimento del fondo dello Stadio Riva che sarà (secondo quanto stabilito, ma con possibilità di variazioni e valutazioni che verranno fatte in corso d’opera) per il 70% in sintetico e il 30% in fibre vegetali, la realizzazione di un impianto di irrigazione e di drenaggio e, infine la realizzazione di un campetto a 5 che verrà realizzato vicino allo stadio, ma che avrà un ingresso indipendente per permetterne il migliore utilizzo.

Spiega Riccardo Tomatis vicesindaco di Albenga: “I nostri uffici hanno lavorato molto per poter accedere a questo mutuo a tasso zero erogato dal fondo credito sportivo e che, quindi, poteva essere utilizzato solo per gli impianti sportivi. L’intervento permetterà un migliore utilizzo del campo da calcio. Oggi, il fondo del Riva è oggettivamente in cattivo stato, proprio per questo può essere utilizzato solo dalla prima squadra e con delle forti limitazioni. Rifacendolo potrà essere utilizzato in maniera più ampia ed anche dai settori giovanili. Il campo a 5, poi, potrà essere utilizzato sia per questa specialità, ma anche dai bambini. Siamo orgogliosi di questi interventi e sia io che il sindaco abbiamo sempre creduto molto nello sport.”

Spiega Tomatis: “Investimenti in questo settore sono importanti non solo perché lo sport offre un modello di vita, ma insegna, specie ai giovani, il rispetto delle regole ed dei valori”.

Adempiuti i passaggi tecnici ecco che nel giro di 6 mesi, tempo previsto nelle clausole del mutuo, inizieranno i lavori “La tempistica consentirà di iniziare i lavori alla fine del campionato e di effettuare alcune piccole variazioni al progetto che ci ha già indicato la Lega Nazionale Dilettantistica. Siamo felici – conclude Tomatis – di poter effettuare questa importante opera a servizio di tutta la città e speriamo, anzi, che con il ribasso previsto dalla gara di appalto di lavori possano avanzare risorse che verranno reinvestite nello Stadio Riva per effettuare altri interventi negli spogliatoi o nelle tribune.”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium