/ Cronaca

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 04 gennaio 2018, 09:27

Incidenti sulla A10, l'Ata Pc Savona: "Stop ai tir in autostrada"

Lo chiede l'Associazione tutela ambiente Protezione civile Savona

Incidenti sulla A10, l'Ata Pc Savona: "Stop ai tir in autostrada"

 

"Da anni chiediamo che le merci a lunga percorrenza vengano movimentate su navi e treni. Far viaggiare enormi camion dal Portogallo a Genova è follia. Una follia che costa inquinamento, spreco di risorse naturali e, soprattutto, morti e feriti. I tragici fatti di questi giorni ci danno, purtroppo, ancora una volta ragione" commenta in una nota l'Associazione tutela ambiente Protezione civile Savona. 

"Nessuna autostrada è sicura, se viene percorsa ogni giorno da centinaia di camion. Meno di tutte, quella ligure, che non ha neppure le caratteristiche di una vera autostrada, dato che è in gran parte priva di corsia di emergenza, ha corsie a larghezza ridotta, curve strette, immissioni difficoltose, ecc. La soluzione non può che essere quella di ridurre il trasporto pesante, garantendo nel contempo l'occupazione agli autotrasportatori (che potrebbero essere impiegati in nuovi centri di smistamento da realizzare insieme a una moderna logistica nave/treni/piccoli automezzi)". 

"Lo scorso anno, a seguito di incidenti che videro coinvolti autotreni e, purtroppo, varie vittime, scrivemmo alle autorità locali, chiedendo loro  di farsi promotori presso il Governo di progetti a lungo respiro che incentivassero il trasporto su navi e treni, limitando all'indispensabile il trasporto su gomma. Chiedemmo per sino di declassare la A10 a superstrada, vietandola ai camion a lunga percorrenza. La risposta delle autorità si è risolta nell'installare qualche autovelox. Una risposta che riteniamo parziale e insufficiente. Quanti morti dovremo ancora contare, quanti bambini carbonizzati, prima che vengano prese misure risolutive?" conclude Ata Pc Savona. 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium