/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 12 settembre 2018, 15:12

Cairo si ferma ai rintocchi della campana del Monumento ai Caduti: l'iniziativa prenderà il via sabato 15 settembre

I 21 rintocchi simboleggiano le 21 lettere dell’alfabeto per richiamare, come in un appello, il nome di ogni singolo caduto

Cairo si ferma ai rintocchi della campana del Monumento ai Caduti: l'iniziativa prenderà il via sabato 15 settembre

Fermiamoci ai rintocchi della campana (che suona alle ore 18.15) del Monumento ai Caduti situato in piazza della Vittoria. L'iniziativa rilanciata in questi giorni dall'amministrazione comunale di Cairo Montenotte (leggi QUI) prenderà il via sabato 15 settembre. 

Per chi suona la campana - si legge sul sito istituzionale del Comune di Cairo Montenotte - i 21 rintocchi simboleggiano le 21 lettere dell’alfabeto per richiamare, come in un appello, tutti i nomi di ogni singolo caduto. Diamo il via a questa semplice ma significativa tradizione, fermiamoci: per onorare i nostri concittadini caduti in tutte le guerre, testimoni di coraggio, sacrificio e altruismo; per riflettere sulle sofferenze portate dalla guerra e sul valore della pace e della concordia; per ringraziare chi è morto per regalare a noi libertà e benessere; per ricordarci la responsabilità che abbiamo tutti abbiamo, ogni giorno nel costruire il nostro paese e la nostra storia.

L’Amministrazione, il Consiglio comunale, le Associazioni d’Arma e di Volontariato daranno l’esempio schierandosi a turno (coordinati dalla Polizia Municipale) di fronte al Monumento. Tutti i cittadini, i giovani e gli anziani, le donne e gli uomini, sono invitati a partecipare a questo gesto di riflessione personale, di coesione sociale, di testimonianza e di memoria, nello spirito dei valori umani e della nostra Costituzione.

La decisione di riprendere questa usanza andata persa, era stata resa pubblica dal sindaco Paolo Lambertini lo scorso 4 novembre in occasione della Festa dell’Unità Nazione e della Giornata delle Forze Armate. 

Graziano De Valle

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore