/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 12 aprile 2011, 11:27

Loano, gratis al Punto Eco le "borse salva ambiente"

L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Loano ha aderito alla Settimana Nazionale “Porta la sporta”

Loano, gratis al Punto Eco le "borse salva ambiente"

Si tratta di una campagna che promuove un impegno serio e che diffonde un messaggio importante: sono i piccoli gesti compiuti quotidianamente da tanti  individui che possono fare la differenza.
Dal 16 al 23 aprile, il Punto Eco distribuirà gratuitamente una “borsa salva ambiente”, che potrà essere riutilizzata per gli acquisti.
“Nel segno della continuità, abbiamo aderito alla campagna nazionale per bandire l’uso di sacchetti usa e getta a favore di contenitori che possono essere utilizzati più volte.” Dice l’Assessore Luigi Pignocca “Ci sono molte ragioni per cui vale la pena cambiare le nostre abitudini. Gli scienziati stimano in un periodo che va dai 400 ai 1000 anni la permanenza della plastica nell'ambiente. La plastica non si biodegrada, ma si foto-degrada scomponendosi in particelle tossiche sempre più piccole che contaminano il suolo e i mari entrando nella catena alimentare poiché ingerite da animali terrestri e marini.”

Al ritmo di crescita attuale il mondo produce circa 200 milioni di tonnellate di plastica all'anno di cui solamente il 3% viene riciclato. In altre parole circa il 97% della plastica prodotta a livello mondiale non viene riciclata. Fino ad oggi ogni persona ha consumato 30 kg/anno di plastica, ma le previsioni del nuovo millennio parlano di un aumento nei consumi che ci farà arrivare a 100 Kg/anno. La produzione di plastica assorbe l' 8% della produzione mondiale di petrolio.
Dei 200 milioni di tonnellate prodotte annualmente circa la metà viene usata per produrre articoli monouso o imballaggi che vengono buttati entro 1 anno.
In Europa ne vengono prodotte 44 milioni di tonnellate e solo in Italia 9 milioni. La quantità di rifiuto plastico monouso che in Europa finisce in discarica o negli inceneritori va dai 5 ai 10 milioni di tonnellate, con costi di smaltimento impressionanti e un forte impatto inquinante.

“Gli imballaggi” spiega l’Assessore Pignocca “rappresentano circa il 50% del contenuto (in kg) dei nostri rifiuti. Il 72% dei prodotti di consumo corrente è venduto pre-confezionato e imballato. Nel fare la spesa possiamo ridurre la quantità di rifiuti domestici acquistando prodotti sfusi o da “banco", privilegiando i prodotti concentrati e le eco-ricariche (detersivi, sapone liquido, ecc), scegliendo i formati famiglia, che generano meno rifiuti, e prodotti con imballaggi riciclabili. Mi auguro che la campagna “Porta la sporta” possa essere una buona occasione per diffondere una nuova cultura, che mette al centro l’ambiente”.

Com. Comune Loano

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium