/ Politica

Politica | 21 luglio 2012, 11:51

Melgrati: ho analizzato punto per punto i rilievi della Corte dei Conti; Avogadro, prima di parlare a vanvera, faccia anche Lui i compiti

Melgrati: ho analizzato punto per punto i rilievi della Corte dei Conti; Avogadro, prima di parlare a vanvera, faccia anche Lui i compiti

Pronuncia della Corte dei Conti sullo sforamento del Patto di Stabilità 2010 del Comune di Alassio. Analisi rilievi della Corte.

Sempre premesso che io (Marco Melgrati, ndr), nel 2010, quando si è sforato il patto di stabilità, non ero più il Sindaco di Alassio, e da Sindaco, per 9 anni, ho portato il bilancio in attivo, e mai ho sforato il patto di stabilità, facendo opere pubbliche che sono sotto gli occhi di tutti: e mai la Regione ha “regalato” alla amministrazione alassina in precedenza 450.000 euro come è successo l’anno scorso per rientrare nel Patto di Stabilità, ho ritenuto, come Consigliere Comunale, visti anche i proclami del Sindaco Avogadro tesi a scaricare le responsabilità delle consulente contestate dalla Corte dei Conti sulla amministrazione di centro-destra, anche se orfana della mia presenza, ho ritenuto di dover esaminare puntualmente i rilievi della Corte dei Conti nella relazione che accompagna la Pronuncia emessa nella adunanza del 27 marzo 2012, relativa al bilancio del Comune di Alassio per l’anno 2010.

La pronuncia della Corte dei Conti sul rendiconto 2010 in cui, oltre a certificare il già noto sforamento del Patto di Stabilità, evidenzia il superamento di quasi il 100% (Euro 476.404,99 impegnati a fronte di 242.500 Euro previsti) dei limiti fissati nel programma annuale di collaborazioni, cioè le famose consulenze esterne.

Per quanto attiene allo sforamento, la giustificazione addotta dalla Giunta di Centro-destra è stata quella di “aver optato, per scelta politica di non rispettare il patto preferendo adempiere alle obbligazioni in corso con i creditori, evitando di dover pagare in futuro non irrilevanti interessi moratori sulle somme dovute, nella misura annua del 8%; questa scelta è una scelta politica, ed è stata fatta scientemente dal vice-Sindaco Reggente Gianni Aicardi con la Sua giunta nell’arco del 2010, con la presenza determinante dell’assessore Zavaroni, oggi vice-Sindaco della giunta Avogadro, a avvallata dai consiglieri di maggioranza, di cui faceva parte in maniera acritica il Consigliere Agostani, oggi assessore al Turismo della giunta di sinistra di Avogadro.

Per quanto attiene alle criticità per incarichi contestati dalla Corte dei Conti con un ammontare complessivo di 68.425 euro per cui o non si è provveduto a procedure selettive o mancava l’attestazione di oggettiva impossibilità di utilizzare il personale del Comune o vi era il parere contrario del responsabile del servizio finanziario, il Revisore dei Conti del Comune, nella risposta alla Corte, ha evidenziato che ciò è stato causato dalle richieste sopraggiunte dai vari settori, motivate dai Dirigenti a seguito di richieste di spiegazioni da parte del Responsabile del servizio Finanziario.

Nello specifico, vengono conteste alcune Determine Dirigenziali, che sicuramente sono state precedute da Delibere di Giunta, che andiamo qui di seguito ad esaminare:

- Det. N. 719 del 09.12.2009, imputata sul bilancio 2010. Dirigente Dott.ssa Gandino. Incarico di 8.500 euro per incarico di collaborazione coordinata e continuativa al dott. Giacomo Manfredi.

<< attività di riorganizzazione dell’archivio Ici finalizzata all’effettuazione di attività procedurali connesse con la liquidazione ed il recupero dell’imposta evasa. Incarico che  ha tuttavia permesso di recuperare una somma pari al 422% delle entrate inizialmente previste da evasione tributaria (da € 130.000,00 ad effettivi € 548.730,19>> Quindi questa Determina ha apportato un beneficio al Bilancio che da sola legittimerebbe  la cifra contestata dalla Corte di 68.425 euro.

- Det. N. 59 del 24.02.2010. Dirigente del Settore 1° - Ufficio Patrimonio. Incarico di € 1.288,20 allo Studio Tecnico DUZZI e BARBERO, <<ricerche catastali presso l’Agenzia del Territorio di Savona censimento della particella ex 488 del foglio 26 di Alassio presso il catasto urbano>> I tecnici dipendenti comunali non hanno mai svolto pratiche catastali, quindi anche questa determina è legittimata nelle motivazioni.

Det. N. 233 del 05.05.2010, Dirigente 3° Settore - Gestione del Personale. Incarico di consulenza, in assenza di procedura selettiva, di € 2.500,00 <<quesiti scritti con contestuale risposta da parte di un esperto in materi, accessibile anche per le vie brevi, e tramite la tempistica più breve possibile al fine di disporre di tempestivi ed utili termini di raffronto, che assumono rilevanza cognitiva ed istruttoria nell’adozione di provvedimenti rivestenti significativi profili di responsabilità>> Questa è una richiesta della Dott.ssa Gandino, non certo una esigenza della Giunta, richiesta dalla dirigente per pararsi … nelle sue responsabilità…

Det. N. 335 del 02.07.2010 Dirigente Settore 1° - Lavori Pubblici, incarico peritale di prova di carico sulla soletta del pontile “Mario Bestoso” all’Ing. Paolo GAGGERO, € 1219,20; anche per questa determina, resasi necessaria per l’apertura al pubblico nella stagione estiva del Pontile Bestoso, non avendo in organico un ingegnere calcolatore, i tecnici dipendenti comunali non hanno mai svolto incarichi di questo tipo, seppur teoricamente sia l’arch. Lavagno sia l’arch. Drava siano abilitati al calcolo dei cementi armati (ma non mi risulta che ne abbiano mai fatti); quindi anche questa spesa appare giustificata.

Det. N. 351 del 09.07.2010 Dirigente Settore 3° - Ufficio Ragioneria, incarico di consulenza fiscale al Dott. Paolo PARODI, in assenza di procedura selettiva, € 4.992,00 <<gestione degli obblighi del Comune quale sostituto d’imposta; problematiche IVA relative alle attività commerciali del Comune; lettura dei bilanci delle società partecipate>> Anche questa è una richiesta della Dott.ssa Gandino, non certo una esigenza della Giunta, sempre richiesta dalla dirigente condividere con un tecnico esterno le Sue competenze e responsabilità…e comunque condivisibile.

Det. N. 394 del 04.08.2010 Dirigente Settore 1° - Lavori Pubblici,  incarico professionale allo Studio Ricci & E.G. € 4.665,00 <<redigere il progetto delle opere strutturali relative ai lavori di manutenzione tendenti  ad ottimizzare il recupero delle volumetrie dell’immobile adibito a Commissariato della Polizia di Stato>>

Det. N. 430 del 24.08.2010 Dirigente del Settore 1° - Lavori Pubblici, redazione di collaudo statico per il consolidamento e la messa in sicurezza del muro di sotto ripa della strada per Solva all’Ing. Elisabetta BERRUTI, € 2.570,00; per queste due determine vale il discorso affrontato per il collaudo statico del pontile Bestoso, e cioè che i tecnici dipendenti comunali non hanno mai svolto incarichi di questo tipo, seppur due di essi teoricamente siano abilitati al calcolo dei cementi armati ; quindi anche queste due spese appaiono giustificate.

Det. N. 600 del 05.11.2010 Dirigente Settore 1°, malgrado il parere sfavorevole del Responsabile del Servizio Finanziario, incarico professionale di progettazione per la costruzione di un parcheggio pubblico in Via Pera all’Ing. Emilio BROVELLI, € 24.000,00; su questa partita mi sento di dire che si poteva attendere l’inizio dell’anno successivo (è una determina del 5 novembre), anche perché, nonostante le convinzioni contrarie del vice-Sindaco reggente, io rimango della mia convinzione, suffragata dal parere di Rete Ferroviaria, che in pendenza di fascia di vincolo di inedificabilità pere la tratta ferroviaria a progetto a monte, la stessa Rete Ferroviaria non avrebbe mai dato l’autorizzazione, nonostante si trattasse di un parcheggio in prefabbricato smontabile. E, altresì certo che, avendo scelto di sforare il patto di stabilità per più di un milione e mezzo, un incarico da 24.000 euro è ben poca cosa, e comunque sarebbe stato un progetto utile al Comune, che se autorizzabile e utilizzato da questa amministrazione potrebbe aumentare i posti auto pubblici a rotazione, sempre carenti nella città.

Det. N. 708 del 22.12.2010 Dirigente Settore 1°, malgrado il parere sfavorevole del Responsabile del Servizio Finanziario, incarico professionale di progettazione relativo all’aggiornamento del Piano Utilizzo degli Arenili (PUD) al Geom. Paolo CAVIGLIA, € 5.491,20; anche per questa determina, preceduta da delibera di giunta, vale il discorso affrontato per il collaudo statico del pontile Bestoso, e cioè che i tecnici dipendenti comunali non hanno mai svolto incarichi di questo tipo, pur avendone le capacità; rimangono perplessità in ordine ai tempi; se si voleva intervenire con rapidità, sicuramente gli uffici, per carichi di lavoro, non potevano fornire le stesse garanzie; anche qui la cifra non appare significativa….

La Corte dei Conti, relativamente al 2010, sottolinea una evidente carenza di programmazione e un comportamento non rispondente al principio di buon andamento dell’azione amministrativa nella richiesta e nella concessione di consulenze esterne per le esigenze più disparate. In pratica, anziché far lavorare di più gli uffici si è ricorso alle consulenze esterne con estrema leggerezza.

Credo di aver dimostrato, con la mia analisi, che la carenza di organizzazione lamentata dalla Corte dei Conti si scontra con le esigenze e le emergenze quotidiane, e per le consulenze esterne ho espresso il mio parere, per quanto possa contare. Credo anche che il Sindaco Avogadro dovrebbe smetterla con i Suoi proclami popolisti e superficiali, ed esaminare, come ho fatto io puntualmente, i rilievi della Corte dei Conti contenuti nella relazione allegata alla pronuncia…forse si sarebbe evitato un comunicato stampa, e una brutta figura nel prossimo Consiglio Comunale…se poi comincia a mandare tutto alla Corte dei Conti, si ricordi che il Suo mandato non è eterno, e il prossimo Sindaco potrebbe fare altrettanto per gli atti di questa Giunta, come per la richiesta di costituzione di parte civile…e per quanto riguarda la mancanza di procedure selettive, Avogadro è maestro nel dare incarichi senza bando di gara a imprese di amici e parenti dei suoi Consiglieri e Assessori, come acclarato dalla magistraturameditate, gente, meditate.."

Alassio 21.07.2012                                                                

Marco Melgrati Consigliere Regionale

com

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium