/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 17 agosto 2015, 11:46

Emergenza spaccio, il Prof Quaglieni "Necessario sensibilizzare i giovani"

Consegna a domicilio di droga tra giovani e giovanissimi, "Il governo regionale deve fare qualcosa" afferma il portavoce del Centro Pannunzio, Prof Quaglieni

Emergenza spaccio, il Prof Quaglieni "Necessario sensibilizzare i giovani"

"Il fatto che due spacciatori avessero circa 70 consumatori abituali  che si rifornivano da loro  via cellulare nel territorio di Alassio e Albenga deve portare ad una riflessione allarmata:la droga si può acquistare, magari persino  a domicilio ,come altre merci innocue.

Il fatto rivela inoltre  le dimensioni del consumo negli adulti ,quegli stessi che dovrebbero educare i propri figli. L'uso di impasticcarsi in discoteca,di cercare ad ogni costo lo sballo  esprime una profonda diseducazione giovanile ,una non adeguata informazione sanitaria a cui non si  pone certo  rimedio chiudendo le discoteche.

Il Centro "Pannunzio"- afferma il suo presidente fondatore professor Pier Franco Quaglieni -sollecita il Presidente della Regione  Toti,l'assessore regionale alla Salute ,d'intesa con i sindaci gli Ordini dei Medici e  gli uffici scolastici provinciali ad avviare al più presto una grande e capillare  campagna di sensibilizzazione e di informazione preventiva sull'uso di stupefacenti comunque definiti.

Il Centro "Pannunzio" organizzò ad Alassio nel 2014  con esperti qualificati  e con la partecipazione dell'Arma dei carabinieri  un convegno sugli effetti dell'alcool sui giovani. Tacere ,fingendo che non accada nulla di strano , è colpevole perchè ormai il fenomeno tocca anche ambienti sociali insospettabili.La società deve reagire ,anche se è tardi".

 

 

                                              

cs

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium