/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 06 giugno 2017, 12:56

Incendio alla SARR di Cenesi. Il sindaco Niero: "Esigo risposte" (FOTO e VIDEO)

Ancora da identificare le cause dell'incendio. L'ultimo rogo risale allo scorso febbraio. Parla il primo cittadino di Cisano: "Ho convocato la provincia oggi stesso a vedere la situazione. I miei cittadini devono poter vivere serenamente"

Incendio alla SARR di Cenesi. Il sindaco Niero: "Esigo risposte" (FOTO e VIDEO)

Di nuovo a fuoco SARR di Cenesi a Cisano sul Neva.

La zona era stata già coinvolta dalle fiamme in altre due occasioni, l'ultima lo scorso febbraio (vedi articolo).

Sul posto immediato l'intervento dei Vigili del Fuoco che si stanno recando sul posto in questo momento.

Un denso fumo nero e un odore intenso e sgradevole si stanno propagando per tutta l'area circostante.

Secondo quanto emerge, sono andati a fuoco principalmente legna e materassi, per cui non si segnalano particolari rischi per la popolazione. Eventuali ordinanze saranno emesse nei prossimi giorni dall'ARPAL se sarà ritenuto opportuno. Si tratta della terza volta nel giro di breve tempo, non si esclude l'ipotesi dolosa. Presenti sul posto i Vigili del Fuoco, le forze dell'ordine, la Protezione Civile e i militi del Servizio Emergenza Sanitaria.

Commenta il sindaco di Cisano sul Neva, Massimo Niero: "La situazione è tornata sotto controllo, siamo intervenuti celermente. Ma tre volte in tre anni è veramente troppo: ho chiesto immediatamente un intervento della provincia, l'ente competente che ha tarato quest'impianto, affinché oggi vengano a prendere visione dell'accaduto. Questo impianto ha le capacità per sopportare questa mole di lavoro? Abbiamo bisogno di certezze, vogliamo sapere se la gente a Cenesi può vivere serenamente".

Prosegue Niero: "Sarà l'ARPAL a valutare l'intensità dei problemi. Nel precedente incendio le bonifiche erano state effettuate in modo solerte. Ma la situazione deve finire. La gente deve vivere serenamente".

"Non ho gli strumenti per dire se sia un atto doloso. Saranno gli inquirenti a valutare cause e motivi. Io da sindaco sono responsabile della salute dei miei cittadini".

Mara Cacace

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium