/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 30 marzo 2019, 08:14

Un anno dalla scomparsa di Fausto Vignola, il ricordo commosso di tutto il territorio

La sorella di Fausto, Gloria: "Ciò che ci auguriamo è che almeno tu da lassù possa respirare un’aria migliore di quella che a volte sembra soffocarci a causa della tua assenza"

Un anno dalla scomparsa di Fausto Vignola, il ricordo commosso di tutto il territorio

È passato un anno dalla tragica scomparsa di Fausto Vignola il celebre biker di Ortovero ha perso la vita mentre si stava allenando con la sua moto in una strada sterrata nell'entroterra loanese nel comune di Balestrino (LEGGI QUI).

Lo sgomento ed il lutto per l’intero territorio sono stati fortissimi. Al funerale di Fausto i motori delle moto avevano rombato in mezzo alle lacrime dei suoi amici più cari. (LEGGI QUI)

Ad un anno dalla sua tragica scomparsa la bacheca Facebook di Fausto si riempie di messaggi e ricordi. Chi posta una foto, altri una breve frase e, fra tutti le parole della sorella gloria che scrive: “È sempre difficile tirare fuori le parole dal cuore, soprattutto quando le si protegge in un angolo remoto per evitare che facciano troppo male. È difficile ancora di più oggi, soprattutto quando, ancora oggi, sembra sempre che non sia successo...soprattutto quando, ancora oggi, sembra sempre che tu ci sia.

Un anno fa a quest’ora eravamo tutti raccolti in silenzio, stupefatti e increduli nel sapere che un giro in moto, uno dei mille, aveva messo la parole “fine” ad una vita che sembrava non dovesse, né potesse, finire mai: la tua. Proprio tu che di vita ne hai regalato tanta, che di vite ne hai riempite tante.

Inutile e troppo doloroso sarebbe ripercorrere gli attimi e i giorni caotici che hanno succeduto quel maledetto momento ... per questo motivo oggi non vogliamo parlare di dolore o morte, ma ancora una volta di vita e di gioia, di amore e generosità, di sorrisi, di abbracci e gesti buoni, di volti e di presenze : perché queste sono le eredità che hai lasciato nel cuore di ogni presente che oggi, ma non solo oggi, con il cuore pieno di lacrime, ti ricorda.

Dicono che le persone muoiano veramente solo quando vengono dimenticate, ma come facciamo a dimenticarci di te ? Il segno che hai lasciato è ancora più indelebile e sempre più profondo nei cuori di chi ti ha vissuto .

Ciò che ci auguriamo è che almeno tu da lassù possa respirare un’aria migliore di quella che a volte sembra soffocarci a causa della tua assenza.

Non sai quanto ci farebbe bene una delle tue battute ora ... ci potresti raccontare uno dei tuoi aneddoti e scoppieremmo tutti in una grassa risata, poi una bevuta in compagnia e tutti a dormire, pronti per un altro giorno. Che bello sarebbe ! A pensarci bene, per farci stare meglio basterebbe anche solo un tuo silenzioso sorriso ......

ma è inutile mentirci : la verità è che per farci stare meglio basterebbe “solo” che tu, ora, fossi qui...anzi, che non te ne fossi mai andato.

Fa venire i brividi che in una delle ultime foto che avevi scattato stessi guardando il cielo : forse proprio in quel momento anche il cielo stava guardando te ... e a furia di guardarlo, il cielo, può capitare che spuntino le ali .

Ed è cosi che sei volato via.

Perché Dio abbia voluto per te e per noi questo disegno resterà sempre un mistero, ma ci piace pensare che volesse portare un po’ di “sciaratto” anche in Paradiso.

Siamo certi che stanco di tutte le preghiere che si fanno lassù, avrai saputo rallegrare il clima con qualche banchetto tra le nuvole, organizzato tra un’ Ave Maria e un Padre Nostro, e durante il quale, sedendoti strategicamente vicino ai più importanti, avrai ancora una volta iniziato uno dei tuoi stravaganti e chiassosi monologhi e persino lí, sarai riuscito a farti riconoscere e a metterti al centro dell’attenzione !

Sciocchezze a parte, qualcuno ha detto che non bisogna giudicare il giorno dal raccolto ottenuto ma dai semi che si sono piantati ... dai tuoi semi, ad esempio, è nato un gesto d’amore così grande che mai ci saremmo potuti aspettare: perché l’amore genera amore !

Ed è proprio grazie all’amore che ti circondava che tanti e tanti bambini potranno ricevere cure migliori. (LEGGI QUI). Quindi, davvero, siamo grati per aver sostenuto la straordinaria idea di Sara con tutte le donazioni fatte al Gaslini in memoria di Fausto: vi siete uniti per qualcosa di grande e avete concretamente realizzato un’opera che resterà nel tempo e nei piccoli cuori di molti !

Perdonerete se eviteremo di nominare tutti coloro che ci sono stati vicini, mamma e papà custodiscono l’elenco dei vostri volti nel loro cuore e tutta la nostra famiglia si è sentita stretta in un abbraccio gigante per il quale vi siamo grati !

Grazie anche perché in ogni angolo in cui si muove il nostro sguardo vediamo un adesivo con il quel bel faccione, e questo ci regala sempre un sorriso ! In questo anno i più fortunati hanno avuto l’occasione di rincontrarti in sogno, Fausto... sei apparso nelle notti più inaspettate regalando ad ognuno dei dettagli così realistici da non far desiderare il risveglio, o meglio, da far sperare che non si trattasse solamente di un sogno. Grazie anche a tutti coloro che privatamente ci hanno scritto per raccontarci quei sogni, perché donandoci questo loro intimo momento ci hanno regalato ancora una volta qualcosa di tuo.

È difficile capire se questo anno sia passato in un lampo, come se te ne fossi andato via ieri, o se invece questi mesi siano trascorsi in un tempo lento, come se il dolore non riuscisse a diminuire mai.

Fatto sta che decine e decine sono state le manifestazioni organizzate da chi nel suo piccolo ha voluto dedicarti qualcosa : da una corsa per la città ad una gara in moto, da una serata al bar a una cena in casa per il compleanno che non festeggerai mai. In ogni occasione possibile ti abbiamo pensato e regalato canzoni, dedicato brindisi e ricordi che ti riguardavano e che paradossalmente facevano scendere lacrime dure insieme a risate sguaiate.

Insomma, alla fine queste infinite parole sentivano l’esigenza di uscire dai nostri cuori ed esistono non per celebrare te, caro Faustone (sappiamo bene che eri in grado di celebrarti fin troppo da solo!), ma anzi per celebrare voi e per ringraziarvi di ogni gesto, sempre immenso anche nel suo piccolo, che ci avete regalato: ogni telefonata, ogni visita, ogni presenza, ogni testimonianza di amicizia autentica, ogni abbraccio, ogni ricordo o sogno raccontato, ogni donazione, ogni brindisi, ogni sorriso ed ogni manifestazione che avete fatto per il vostro amico ci ha permesso di tirare fuori sempre la forza di vivere a pieno ogni giornata, ricca di dolore ma soprattutto di gratitudine.

Grazie per non averci mai, e ripeto MAI, lasciato soli, ma soprattutto per aver sempre stretto forte la mano a Sara, che grazie all’aiuto di mille ha saputo mantenere il sorriso e tirare fuori una forza immensa, nonostante tutto ! Anche tu, Fausto, ne siamo certi, non l’hai mai lasciata sola e da un posto in prima fila continuerai a veder crescere Emma e Bianca, trasmettendo il tuo amore nei loro occhi che continueranno a parlarci di te ... per sempre .

Per te oggi e sempre ci sforziamo di sfoggiare il nostro migliore sorriso, più uniti che mai. CIAO FÀ!!!

Mara Cacace

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium