/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 24 settembre 2019, 18:38

Tpl, sospeso lo sciopero dopo l'incontro azienda-rsu: "Abbiamo ricevuto rassicurazioni"

Il prossimo 15 ottobre sarà effettuato un vertice sulla sicurezza dopo le recenti aggressioni di Savona e Roma

Tpl, sospeso lo sciopero dopo l'incontro azienda-rsu: "Abbiamo ricevuto rassicurazioni"

Lo sciopero di Tpl previsto per il prossimo lunedì 7 ottobre è stato sospeso.

Questo è quanto è emerso dall'incontro di oggi tra le rsu aziendali e l'azienda che ha rassicurato su diversi temi, a partire dalle assunzioni, i pensionamenti e la sicurezza.

"Abbiamo voluto premiare la buona volontà cercando inoltre di mantenere i rapporti con la nuova presidente. Ha garantito che chiunque andrà in pensione verrà sostituito con una nuova assunzione, nel 2019 andrà via una persona più probabilmente un'altra - spiega Marco Bocca, rsu Uil Trasporti - ci siamo concentrati anche sui lavoratori interinali di Cisano auspicando che in futuro abbiano benefici per una nuova assunzione".

Un focus è stato effettuato sulla sicurezza dopo gli ultimi fatti di cronaca avvenuti a Savona (con l'aggressione di due controllori) e a Roma , ed è stata calendarizzato un incontro per il prossimo 15 ottobre. "Coadiuvati con le forze dell'ordine vogliamo che siano intraprese azioni che garantiscano la sicurezzza a chi lavora e a chi è trasportato" continua Bocca.

Dopo che le problematiche sulla carenza e la situazione precaria dei mezzi è stata risolta (17 i nuovi autobus), a breve il prossimo cda delibererà nuovamente aprendo una nuova graduatoria per i meccanici.

 

Il comunicato stampa firmato dalle segreterie FILT, FIT, UILT, FAISA CISAL e dalla RSU TPL LINEA:

Le Segreterie Provinciali /Territoriali e la RSU di TPL a seguito dell'incontro odierno con la Direzione Aziendale, hanno verificato sufficienti progressi sulla vertenza aperta, ma non ancora risolutivi. 

1. Assunzioni 

Riteniamo che le assunzioni che l'azienda ha e sta effettuando non sono ancora esaustive, ma rileviamo positivo l'accordo che determina il turn over automatico almeno fino all'affidamento in house (un uscita - un entrata).

2. Rinnovo mezzi e manutenzione

Riteniamo positivo l'arrivo dei primi dieci nuovi mezzi e l'ulteriore prossimo arrivo di altri sette. Sarà importante che anche nel piano d'impresa, che l'azienda sta preparando, il trend sugli investimenti prosegua fino al completo rinnovo.

3. Sicurezza

In un momento così drammatico per i lavoratori (vedi le ultime aggressioni locali e i tragici fatti di Roma), riteniamo che questo argomento debba essere sempre prioritario. Avremo ulteriori e nuovi Vigilantes abilitati al servizio ma sarà nostra cura un ulteriore sensibilizzazione e coinvolgimento degli enti preposti (forze dell'ordine, Comuni, Provincia). Vogliamo dire BASTA alle continue aggressioni ai lavoratori, più sicurezza per loro e per gli utenti. 

4. Interinali ed altro 

Calendarizzato un incontro per il giorno 15/10 per discutere ruolo di eventuali lavoratori interinali e gli odg concordati che saranno doppia mansione e verifica. Sarà compito delle Segreterie e RSU organizzare dopo quella data delle assemblee per ascoltare il parere dei lavoratori e nello stesso tempo informarli sul piano d'impresa e affidamento in house.

Le Segreterie/RSU decidono di sospendere lo sciopero del 07 Ottobre 2019 e di chiudere la vertenza aperta a Giugno 2019.

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium