/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 31 marzo 2020, 11:48

Sanità pubblica e privata, i sindacati: "La Regione convochi subito il Comitato e applichi il Protocollo firmato con il Governo"

L'invito arriva da Cgil, Cisl e Uil a seguito dell'intesa siglata lo scorso 24 marzo con il Ministero della Salute

Sanità pubblica e privata, i sindacati: "La Regione convochi subito il Comitato e applichi il Protocollo firmato con il Governo"

"Lo scorso 24 marzo è stato firmato tra Ministero della Salute e sindacati confederali e di categoria di Cgil Cisl Uil Liguria un protocollo a tutela della salute dei lavoratori  sulla sicurezza del personale del sistema socio sanitario pubblico e privato. In più occasioni è stata segnalata la necessità di sottoporre il personale esposto in via prioritaria al tampone, la disomogeneità nelle forniture di dispositivi di protezione e l'assoluta carenza di organico".

"Passano le settimane e solo grazie alla volontà e al valore dei professionisti e degli operatori sta in piedi, faticosamente, un sistema già fragile ora messo a durissima prova" affermano dalle segreterie confederali Fulvia Veirana, Paola Bavoso ed Alfonso Pittaluga.

"Cgil Cisl Uil Liguria - proseguono - chiedono che il Protocollo venga applicato anche nella nostra regione e che venga convocato urgentemente il Comitato previsto dallo stesso".

Ma quali sono le richieste contenute nel Procollo? "Assicurare che tutto il personale esposto in via prioritaria venga sottoposto ai test di laboratorio (tamponi). Garantire la fornitura in via prioritaria di tutti i DPI, che le aziende sono obbligate a fornire agli operatori per poter svolgere l’attività, adeguati per qualità e quantità, anche di livello superiore rispetto a quello previsto dagli organismi tecnico-scientifici. Garantire a tutto il personale che opera nei servizi sanitari gli standard di protezione. I datori di lavoro sono tenuti ad effettuare la valutazione del rischio. Assicurare le necessarie operazioni di sanificazione".

Secondo i sindacati confederali va poi "definita una procedura omogenea su tutto il territorio nazionale che stabilisca i percorsi di sorveglianza a cui devono essere sottoposti tutti i lavoratori, ed in particolare quelli venuti a contatto con pazienti positivi al Covid-19". 

"Governo e Regioni devono lavorare ad un piano straordinario di assunzioni a tempo indeterminato - aggiungono -, garantendo la proroga dei contratti in scadenza e la stabilizzazione del personale sanitario e tecnico impegnato nell’emergenza".

"Il Ministero si impegna - sempre secondo questo protocollo - ad emanare una circolare che dia chiare indicazioni su come effettuare la comunicazione di infortunio all’Inail per il personale in quarantena".

L'ultimo punto invece prevede di "andare alla revisione della norma che prevede l’esclusione del personale sanitario dalla quarantena (Art 7 DL 14/2020)".

"Abbiamo inoltre costituito un Comitato congiuntofra sindacati firmatari del protocollo e ministero della saluteper monitorare e segnalare le situazioni più critiche presenti sul territorio nazionale, per confrontarci rispetto ai provvedimenti che dovranno essere tempestivamente adottati" concludono i tre sindacati.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium