Elezioni comune di Savona

Elezioni comune di Varazze

Elezioni comune di Loano

 / Attualità

Attualità | 23 aprile 2020, 18:47

Finale, "Le Persone al Centro" chiedono un supporto per i minori: "Per la fase 2 indispensabile questo sostengo"

Presentata una mozione per impegnare la giunta a disporre gli opportuni finanziamenti per garantire le attività didattiche, extra-didattiche e sociali

Finale, "Le Persone al Centro" chiedono un supporto per i minori: "Per la fase 2 indispensabile questo sostengo"

Una mozione per impegnare la giunta comunale a disporre gli opportuni finanziamenti per garantire un sostegno all'attività didattica, extra-didattica e sociale dei minori, anche con una tempestiva revisione delle convenzioni in essere e la pubblicazione di un bando per progetti e nuove iniziative anche in collaborazione con associazioni ed enti no profit.

E’ quanto presentato dal gruppo consiliare di Finale Ligure “Le Persone al Centro”, che chiede interventi per i bambini e sostenere i minori in questa difficile fase di emergenza.

Per la 'Fase 2' è indispensabile procedere con un progetto di sostegno alle famiglie.

In uno dei più terribili momenti della nostra storia ci troviamo a fare i conti con l’isolamento, l’incertezza sul lavoro ed una profonda preoccupazione per il futuro. Se gli adulti riescono in qualche modo a sopportare questa imprevedibile situazione, i bambini ed i ragazzi si trovano inermi di fronte ad essa, ma soprattutto soli. Questa solitudine dura ormai da tempo e non può certo essere mediata da una socialità virtuale, attraverso la didattica a distanza, le videochiamate o i profili social. Questa necessità di socialità costituisce un imprescindibile elemento per la crescita, la formazione, il benessere e la spensieratezza che deve contraddistinguere l’animo di un bambino o di un ragazzo”.

Continua il gruppo di opposizione: “L’istituzione scolastica con i mezzi a disposizione non ha interrotto il percorso di istruzione, mentre si sono invece arenati tutti i momenti di socialità, organizzati o spontanei. Il 4 maggio potranno forse allentarsi le misure di contenimento e su questo fronte dovremo necessariamente farci trovare pronti, con progetti su cui già altri comuni stanno lavorando da tempo (come ad esempio accade a Piacenza con il progetto “Porcospino”)). In questa direzione abbiamo presentato una mozione affinché l’amministrazione stanzi i necessari finanziamenti, avviando un ampliamento delle convenzioni in essere e promuovendo un tempestivo bando per nuovi progetti di socialità e formazione rivolti ai minori. I progetti dovranno avere la flessibilità necessaria per adeguarsi alla situazione in continua evoluzione, ma che riconquistino in ogni caso il valore del contatto sociale, con il rispetto di numeri e distanze per garantire la massima sicurezza”.

Al Comune di Finale non mancano gli spazi e neppure enti ed associazioni no profit - ricorda il gruppo capeggiato da Massimo Gualberti in consiglio comunale -. Oltre a garantire il benessere dei minori ed un loro corretto processo formativo, queste iniziative potranno accompagnarli alla fine di questo anno scolastico e verso l’inizio di quello successivo, offrendo anche ai genitori la flessibilità necessaria per adeguarsi alle necessità lavorative, che ancora nessuno sa come si presenteranno. Peraltro questo supporto garantirà anche il reperimento di preziose risorse occupazionali, assai più dignitose di quanto mai potrà fare qualunque percorso di assistenza”.

Fin d’ora ci mettiamo a disposizione per offrire la massima collaborazione possibile per la realizzazione di questi obiettivi” concludono i consiglieri di opposizione.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium