/ Al direttore

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Al direttore | 09 luglio 2020, 08:25

"L'ospedale di Cairo ha una storia non banale che dovrebbe essere conosciuta per capire meglio l'amarezza e la rabbia dei valbormidesi"

"I nosocomi di Savona e Pietra Ligure non sono la soluzione per i problemi della valle"

"L'ospedale di Cairo ha una storia non banale che dovrebbe essere conosciuta per capire meglio l'amarezza e la rabbia dei valbormidesi"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera arrivata alla nostra redazione: 

"L'ospedale di Cairo o clinica 'La Maddalena' ha una storia non banale che dovrebbe essere conosciuta per capire meglio l'amarezza e la rabbia dei valbormidesi. Sarebbe quindi bene renderla pubblica attraverso i giornali e negli incontri che periodicamente avvengono tra le varie istituzioni che gestiscono il problema.

Conoscere i fatti prendendo atto della documentazione archiviata in tanti anni di attività è fondamentale per ragionare su che cosa si sta parlando ed illuminante sulla funzione, nel territorio valbormidese, della allora clinica gestita dal dottore Vassallo e molti anni dopo dal dottore Rossi. Basti dire che tanti nostri medici di famiglia hanno iniziato il loro mestiere con questi due specialisti affiancandoli nell'operare e, se necessario, rendendosi servizievoli nell'asciugare loro la fronte. Come ebbe a ricordarmi il dottore Frezza.

La ricerca farebbe emergere i generi di interventi eseguiti, il loro numero, le cure, le visite specialistiche di coloro che poi diventeranno dei numero uno e, non meno interessanti a sapersi, le donazioni della gente comune, delle istituzioni culturali e industriali della zona. Nel 1957 si eseguivano operazioni di tonsillectomia in giornata che la sottoscritta ricorda perfettamente.

Gli ospedali di Savona e Pietra Ligure non sono la soluzione per i problemi della valle. Per essere curati a Savona e Pietra ci si deve arrivare vivi. Anche il miglior ospedale del mondo non resuscita i morti! In casi gravi, per la lontananza, può avvenire di non arrivare vivi nel grande ospedale. Magari ci si salverebbe solo intervenendo al più presto nel posto più vicino possibile. Ecco allora la funzione dell'ospedale "San Giuseppe" o clinica come ancora adesso sfugge ad una datata come me". 

Anna Marenco

Lettera firmata

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium