/ Al direttore

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Al direttore | 29 luglio 2020, 19:59

Cluster di Savona, il racconto di una persona in quarantena: "Dopo 15 giorni di quarantena ancora attendo il risultato del tampone"

L'ambigua e snervante situazione vissuta da una cliente del Best Sushi tra fraintendimenti e indicazioni incerte

Cluster di Savona, il racconto di una persona in quarantena: "Dopo 15 giorni di quarantena ancora attendo il risultato del tampone"

"Mi chiamo Valeria Mongini e volevo raccontarle ciò che mi è successo per il cluster di Savona.

Il 13 luglio ho pranzato con una mia amica al ristorante Giapponese di Savona (questa è la mia unica colpa), rispettando le norme imposte dal locale. Il giorno 17 luglio leggo sul giornale del pallanuotista infetto. Il giorno 18 luglio vengo giustamente contattata dall'Asl di Savona per dirmi che avrei dovuto fare il tampone (non mi hanno saputo dire né il giorno né l'ora, né il luogo).

Il 19 mattina rivengo contattata dall'Asl 2 la quale mi dice che sarei dovuta andare a fare il tampone il pomeriggio alle ore 16. Sono andata e presentandomi mi hanno detto che non risultavo nella lista, comunque il tampone me l'hanno fatto lo stesso avendo dato i miei dati. Alle ore 17:30 dello stesso giorno l'Asl da Albenga mi ha contattata chiedendomi perché non mi fossi presentata per il tampone, io ho risposto che mi avevano detto di andare a Savona ed ho i testimoni. Da qui il mio calvario.

Per 8 giorni non ho più saputo nulla, l'Asl non rispondeva e nessuno mi ha mai contattata. Se permette anche la mia ansia aumentava, perché in quella situazione ambigua, non sapere se si è positivi o meno lede il sistema nervoso.

Il giorno 26 luglio, ultimo giorno di quarantena, alle 9:30 mi suona il telefono e di nuovo l'Asl da Albenga mi chiede perché non fossi andata a fare il secondo tampone, rispondo dicendo che io non conosco neppure l'esito del primo e che nessuno mi ha contattato per fare il secondo.

Nel frattempo mi chiama di nuovo l'Asl da Savona dicendomi che avrei dovuto assolutamente fare un secondo tampone perché il mio era stato fatto troppo presto e la malattia poteva non essere vista, infatti l'esito del primo tampone era negativo. Il centralinista mi dice che assolutamente dovevo andare ad Albenga perché a Savona non sarebbero stati fatti.

Mi fanno prendere appuntamento per il lunedì alle 9:30 ad Albenga, vado mi presento e faccio il tampone, mi dicono che devo aspettare 48 ore al massimo per avere il risultato. Ho provato a chiamare l'Asl e mandare una mail ma nessuno mi ha ancora risposto.

Quindi io dopo aver fatto 15 giorni di quarantena, non so ancora se sono positiva o negativa"

Lettera firmata

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium