/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 03 agosto 2020, 14:06

Ponte San Giorgio, i costi extra a carico di Fincantieri. Sorrentino: "Certo troveremo una soluzione senza finire in tribunale"

L'ad dell'azienda riserva anche una frecciata alla Salini-We Build: "Per noi finire in tempo è la regola, il nostro è stato un contributo anche per loro"

Ponte San Giorgio, i costi extra a carico di Fincantieri. Sorrentino: "Certo troveremo una soluzione senza finire in tribunale"

Ha lasciato un po' di stupore e sorpresa tra i giornalisti presenti questa mattina in sala stampa ai Magazzini del Cotone di Genova la conferenza stampa di avvicinamento all'inaugurazione del nuovo Ponte San Giorgio l'intervento dell'ad di Fincantieri Infrastructure, Marcello Sorrentino.

A rompere gli equilibri è la tematica dei costi extra, come ad esempio quelli legati all'ultimissima emergenza Covid19: "I due terzi dell'onere economico del ponte è ricaduto sulle nostre spalle. A questo si sono aggiunti una buona parte di costi extra determinati ad esempio dall'emergenza sanitaria".

Fincantieri non ha ancora stimato una cifra, ma con toni pacati Sorrentino ha voluto lanciare un avvertimento alla struttura commissariale, con la quale però si è detto anche "certo si riuscirà a trovare una soluzione senza finire in Tribunale", sottolineando come l'azienda abbia portato avanti i lavori per raggiungere il proprio obbiettivo senza "piantare grane", trasferendo così "il sentimento di chi, avendo un obiettivo e avendolo portato a termine, per farlo non ha badato a spese". 

Nel mirino dell'amministratore delegato, anche l'altra azienda impiegata nei lavori, la Salini-We Build: "Per Fincantieri è la regola finire in tempo i cantieri. Il nostro è stato un contributo anche per Salini che forse oggi per la prima volta, insieme a noi, sono riusciti a rispettare i tempi. Abbiamo deciso di diversificare per trasferire il nostro modello alle infrastrutture" ha affermato Sorrentino, indicando quindi la strada futura per velocizzare la realizzazione di opere importanti: "Superare le guerre tra imprese che ancora oggi fermano il 40 percento dei cantieri in Italia".

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium