/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 05 agosto 2020, 19:56

Stop alcol d'asporto e chiusura locali alle 2.00: fumata grigia dalla riunione in Prefettura

Se i comuni costieri hanno probabilmente trovato un punto d'incontro per il divieto della vendita d'asporto dalle 20.00, nulla di fatto sulla chiusura anticipata dei locali

Stop alcol d'asporto e chiusura locali alle 2.00: fumata grigia dalla riunione in Prefettura

Punto d'incontro sullo stop della vendita d'asporto delle bevande alcoliche dalle 20.00 (ad eccezione di dehor di bar e ristoranti) ma non sulla chiusura degli esercizi commerciali alle 2.00 di notte.

Fumata grigia dal vertice in videoconferenza con la Prefettura e i sindaci del savonese che dopo la riunione di ieri organizzata dal primo cittadino di Loano Luigi Pignocca, ha visto confrontarsi gli amministratori con il Prefetto Antonio Cananà.

Troppe visioni differenti sul tema che sta tenendo banco nei comuni rivieraschi per stoppare così il consumo smodato di alcol tra i giovanissimi ed evitare così problemi nella movida.

Secondo le prime informazioni pare non sia trovato una quadra su chi, tra le forze dell'ordine, si debba occupare di far rispettare un'ordinanza che potrebbe essere emanata unitariamente da tutti i comuni da Varazze a Andora.

"Quello che era chiaro ieri ora è di nuovo in discussione - commenta laconico il primo cittadino di Pietra, Luigi De Vincenzi -. Vi sono ancora alcuni dubbi tra chi non vuol chiudere la sera, chi vuole imporre solo un divieto di vendita e altro. Non c'è nulla di definito".

"Un tema troppo complesso per essere risolto da un'ordinanza che oltretutto sarebbe difficile fare rispettare" è invece il commento del primo cittadino di Bergeggi, Roberto Arboscello. "Certamente siamo tutti d'accordo nel vietare l'asporto di alcolici e il consumo sul suolo pubblico al fine di arginare il problema del consumo tra i giovanissimi. Più complesso è il tema della chiusura dei locali".

Intanto probabilmente il Comune di Savona potrebbe già adeguarsi modificando la propria restrizione di chiusura dall'una alle due di notte.

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium