/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 27 novembre 2020, 13:35

Collegamento al depuratore di Borghetto, la Val Maremola alza la voce: "Non possiamo stare fermi ad aspettare che non si decida"

La Servizi Ambientali nel mirino dei comuni di Pietra, Tovo, Giustenice, Magliolo e Borgio: "Pronti ad agire per vie legali e a richiedere l'intervento della Regione". Al loro fianco anche il sindaco di Borghetto, Giancarlo Canepa

Collegamento al depuratore di Borghetto, la Val Maremola alza la voce: "Non possiamo stare fermi ad aspettare che non si decida"

Si è tenuta questa mattina, nella sala consiliare del Comune di Pietra Ligure, una conferenza stampa indetta in tema di Servizi Ambientali nei territori della Val Maremola e di Borgio Verezzi. Erano presenti Luigi De Vincenzi, Renato Dacquino, Mauro Boetto e Alessandro Oddo, rispettivamente sindaci di Pietra, Borgio Verezzi, Giustenice e Tovo San Giacomo, che hanno parlato anche a nome di Enrico Lanfranco, primo cittadino di Magliolo oggi assente all'incontro con i giornalisti. Tema della giornata, l'intervento di collegamento delle reti fognarie delle località sopra citate al depuratore consortile di Borghetto Santo Spirito: un'eventualità di cui si discute da anni, ma che ancora non è stata concretizzata.

Ad esordire è stato Luigi De Vincenzi: "Siamo qui dopo l'ennesimo bilancio approvato dalla Servizi Ambientali, da noi contestato, che ancora una volta non prevede un business plan legato al collegamento del nostro territorio al depuratore consortile. Pietra Ligure e i comuni rappresentanti dai sindaci presenti quest'oggi continuano a versare oneri importanti nonostante non usufruiscano di un servizio completo. Sul collegamento delle nostre località, una questione che abbiamo fatto presente più volte, non possiamo stare fermi ad aspettare che non si decida: abbiamo dunque deciso di affidarci ad un legale, il professor Lorenzo Cuocolo, per verificare la situazione dei nostri comuni e in base a questo decideremo come muoverci di conseguenza. Nel frattempo il rappresentante del nostro territorio all'interno del CDA di Servizi Ambientali, Giuseppe Russo, si è dimesso".

"Siamo di fronte ad una situazione che vede una parte di comuni collegati e altri no, con quest'ultimi che pagano cifre importanti pur non usufruendo del servizio: è vergognoso che si paghi senza avere nulla - ha aggiunto il sindaco di Borgio, Renato Dacquino - Non abbiamo dialogo all'interno dell'azienda. Un esempio? Il collegamento di Albenga lo abbiamo saputo dai giornali. Questa situazione non è più accettabile. Chi ama l'azienda e chi ama i cittadini chiede chiarezza. Tendo a difendere quello che esiste, ma certamente va migliorato".

"Tutti insieme si fa squadra - il pensiero del primo cittadino di Giustenice, Mauro Boetto - ma è anche difficile rapportarsi con un'azienda che cambia vertici frequentemente. Auspichiamo inoltre che la Regione intervenga in maniera importante su questa partita, inutile fare promozione sui territori se poi per gli stessi non si fa nulla per evitare i problemi legati alla rete fognaria. Per quanto riguarda la Servizi Ambientali, infine, c'è un'ulteriore preoccupazione da parte dei comuni soci che pur pagando non usufruiscono del servizio in maniera completa, ovvero quella di sopperire alla maxi rata finale del mutuo (risalente al 2008 ndr) acceso per una serie di spese tra le quali appunto il progetto del collegamento della Val Maremola, che non è mai stato concretizzato".

"Questa situazione ci vede uniti per raggiungere un obiettivo comune, che trascende la politica - ha dichiarato Alessandro Oddo, sindaco di Tovo - paghiamo le bollette, è necessario che dopo anni la depurazione avvenga in maniera completa. Mi associo a quanto detto dal sindaco Boetto sull'intervento della Regione: dobbiamo arrivare ad un punto fermo sul progetto e sul cronoprogramma dei lavori. Infine serve solidità organizzativa nella Servizi Ambientali, difficile rapportarsi con una società i cui vertici cambiano continuamente".

La chiosa finale è affidata ancora al sindaco De Vincenzi: "Da questo momento agiremo su due vie: quella legale e quella rivolta ad un'azione nei confronti della Regione, in modo che intervenga finanziando il progetto già approvato inerente al collegamento dei nostri territori con il depuratore di Borghetto Santo Spirito".

Al fianco dei sindaci della Val Maremola e di Borgio si schiera anche Giancarlo Canepa, sindaco di Borghetto Santo Spirito: "Esprimo solidarietà nei confronti della Val Maremola, Pietra e Borgio che sono soci storici della Società per essere a tutt'oggi ancora privi del collettamento a Borghetto - ha fatto sapere Canepa - Ho sempre detto che le priorità aziendali dovevano essere la modifica del Piano d’Ambito per evitare che tutti i reflui del ponente venissero a Borghetto e l’ultimazione del loro collettamento. Sono anni che versano alla società e le loro legittime aspettative sono ancora in stand by. Come esponente della Lega mi farò carico di sensibilizzare sull’argomento i rappresentanti regionali del mio partito per cercare di sbloccare positivamente la situazione. Poi sarà anche interessante capire il motivo di tutto questo ritardo". 

“L’allarme lanciato oggi dai sindaci della Val Maremola non può e non deve essere ignorato. La questione è complessa e da approfondire, sarà mia cura incontrarli tutti per dare ascolto a tutte le voci del nostro comprensorio, che non può prescindere da un’opera fondamentale, per la quale peraltro i comuni stanno già pagando. Massimo impegno, coinvolgendo anche l’amministrazione regionale e i nostri consiglieri eletti in provincia di Savona, per individuare soluzioni e trovare le modalità affinché questa situazione possa risolversi al più presto, nell'interesse dei cittadini” il commento di Sara Foscolo, deputata della Lega, capogruppo Lega in consiglio comunale a Pietra Ligure.

Roberto Vassallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium