/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 30 novembre 2020, 14:44

Vado, da oggi via ai tamponi rapidi antigenici effettuati dai medici di famiglia (FOTO e VIDEO)

Nella tenda della Croce Rossa di via alla Costa i medici effettueranno i test rapidi ai loro pazienti oppure ai pazienti di altri colleghi, da lì l'iniziativa nata anche e soprattutto per non affollare gli studi medici

Vado, da oggi via ai tamponi rapidi antigenici effettuati dai medici di famiglia (FOTO e VIDEO)

E' partita da quest'oggi l'iniziativa nata dai medici di famiglia che effettueranno così i tamponi rapidi antigenici nel tendone della Croce Rossa nel piazzale a Vado Ligure in via alla Costa.

La proposta lanciata dal medico di famiglia Raffaella Orlando aveva trovato il consenso sia da parte del sindaco Monica Giuliano, della pubblica assistenza vadese che dell'Asl 2.

E' stata data infatti la possibilità ai medici di medicina generale di effettuare i test rapidi ai loro pazienti oppure ai pazienti di altri colleghi, da lì l'iniziativa nata anche e soprattutto per non affollare gli studi medici.

Alla presenza della prima cittadina, del vice sindaco Fabio Gilardi, della Croce Rossa locale, i tre medici Raffaella Orlando, Enrico Pozzi e Fulvio Testa insieme a Giancarlo Conte, direttore del Distretto Sanitario Savonese dell'Asl 2 hanno illustrato il progetto.

"Un modo per accompagnare questa situazione di emergenza in spazi più idonei e consoni, abbiamo messo insieme le energie, loro la loro attività e l'impegno, la Croce Rossa e il comune di Vado che ha dato gli spazi. Potranno fare un'azione importante e noi possiamo solo che ringraziarli per la loro proposta" il commento del sindaco di Vado Monica Giuliano.

"Abbiamo capito che era la cosa giusta da fare in questo particolare momento, noi medici di famiglia stiamo cercando di aiutarci e di dare una mano soprattutto all'ospedale che è già sottoposto ad uno stress importante, vogliamo dare un aiuto all'ufficio di igiene e alleviare il lavoro di tutti. Ringrazio il dottor Conte che ci ha aiutato per realizzare questa struttura dandoci questa opportunità" ha specificato la dott.ssa Orlando.

"Fare i tamponi nei nostri ambulatori è impossibile soprattutto per la struttura di stessi, si trovano tutti situati in palazzi, condomini e di conseguenza si può capire che i condomini avrebbero posto dei problemi, dal punto di vista strutturale hanno solo un ingresso che fa anche da uscita e questi devono essere ben separati. Avremo avuto un altro problema legato alla sanificazione dopo aver effettuato il tampone, abbiamo così optato per questa soluzione" ha continuato il dottor Pozzi.

"Rispetto ai tamponi molecolari, i test rapidi avendo una specificità inferiore sicuramente se rimane positivo ha la sua valenza, il molecolare può essere un tampone positivo di un paziente che in quel momento non è infettivo o malato. In un quarto d'ora sappiamo il risultato ed è solo nasale anzichè naso faringeo" conclude Fulvio Testa.

"Hanno fatto tutto i medici di famiglia e noi come Asl abbiamo dato il nostro avvallo. La protezione civile ha fornito i tamponi e i dpi e noi gli abbiamo dato tutto il materiale, al momento questa operazione andrà avanti fino al 31 dicembre e vedremo se sarà ripetuta fino ai primi mesi del 2021, dipenderà dai comportamenti delle persone - dice Giancarlo Conte dell'Asl 2 - sui tamponi molecolari effettuati dai medici al momento verranno effettuati solo dal servizio di igiene, i dottori segnaleranno i pazienti positivi sul portale regionale e poi verranno presi in carico per un tampone a domicilio o drive through".

L'iniziativa vedrà coinvolti 6 medici di famiglia di Vado e Quiliano e i tamponi verranno svolti il lunedì, martedì e mercoledì.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium