/ Attualità

Attualità | 27 luglio 2021, 15:54

Piaggio Aero, trattativa agli sgoccioli: per fine estate si attende la firma che chiude il negoziato

I negoziati per vendita sono nella fase finale col campo ristretto all'unico offerente sul quale persiste il riserbo, le trattative si tradurranno in una "offerta irrevocabile e vincolante"

Piaggio Aero, trattativa agli sgoccioli: per fine estate si attende responso "irrevocabile e vincolante" all'offerta

Grande attesa per tutti i lavoratori e le lavoratrici di Piaggio Aerospace, che stanno vivendo un’incertezza che li attanaglia da tempo: volgono verso il termine i negoziati con il potenziale investitore ritenuto più idoneo dal MISE a rilevare gli asset della società, ai quali fanno capo Piaggio Aero Industries e Piaggio Aviation.  Seguirà, auspicabilmente entro fine estate, l’offerta irrevocabile e vincolante. Sul piatto, anche una ricca “dote” costituita da un numero importante di commesse in attesa di avvio.

La storica azienda ligure, finalese di nascita e villanovese di adozione, è entrata in amministrazione controllata alla fine del 2018. Come in precedenza dichiarato da Vincenzo Nicastro, commissario straordinario per la società, originariamente erano pervenute 19 manifestazioni di interesse per l'acquisto dei complessi aziendali di Piaggio Aero Industries e Piaggio Aviation, provenienti in particolare dal Nord America, dall’Europa e dall’Estremo Oriente, per poi focalizzarsi su una soltanto con l’autorizzazione ministeriale.

Attualmente, i tecnici del soggetto interessato all’acquisto sono al lavoro per le necessarie operazioni di due diligence, delicata fase di verifica che porterà appunto all’offerta irrevocabile e vincolante che lavoratori e lavoratrici Piaggio stanno attendendo. A quel punto,  potranno essere coinvolte le organizzazioni sindacali aziendali per conoscere il futuro di Piaggio, strettamente collegato a quello dei dipendenti e delle loro famiglie.

C’è il riserbo più assoluto sul nome dell’investitore, vista la decisione di non sciogliere la clausola di riservatezza, ma Piaggio lo ha definito il più idoneo a rilevare gli asset, secondo criteri quali: qualità del piano industriale, visione a lungo termine, conservazione dei posti di lavoro e valore dell’offerta.

 

Maria Gramaglia

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium