/ Solidarietà

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | giovedì 27 luglio 2017, 06:00

Migranti portano la statua del Santo Patrono in processione, Tovo esempio di integrazione e solidarietà

"È stato bellissimo vedere quei ragazzi di colore insieme a tovesi da generazioni rendere possibile anche quest'anno la tradizionale processione”.

Immagini tratte dal profilo Facebook del sindaco di Tovo Alessandro Oddo

Tovo San Giacomo esempio di integrazione e solidarietà, un esempio lo si è avuto durante la processione del Santo Patrono quando un gruppo di migranti non ha esitato a partecipare alla processione e a dare il cambio nel portare la statua del Santo.

Testimonia Alberto Calandriello che era presente alla serata: “Ieri sera nella processione a Tovo San Giacomo, in occasione del Santo Patrono, ho visto una scena che a mio avviso può anzi deve essere un punto di partenza per riscoprire un po' di umanità e di empatia nelle persone. Come tradizione il Santo viene portato per le strade del paese, sulle spalle dei tovesi. Ad un certo punto a dare il cambio a quelli stanchi sono arrivati due/tre dei ragazzi migranti ospitati proprio a Tovo, ospitalità che chiaramente ha scatenato polemiche e "mobilitazione" nell'indomita minoranza, e non parlo di minoranza politica, paesana. È stato bellissimo vedere quei ragazzi di colore insieme a tovesi da generazioni rendere possibile anche quest'anno la tradizionale processione”.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore