/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 12 marzo 2018, 16:00

Stasera il Santo Rosario per dire addio a Rosy Guarnieri, la città chiede il lutto cittadino

Continuano a moltiplicarsi gli attestati di stima da parte di esponenti politici e cittadini

Stasera il Santo Rosario per dire addio a Rosy Guarnieri, la città chiede il lutto cittadino

Lacrime e ricordi per salutare Rosy Guarnieri, scomparsa a causa di un male incurabile contro il quale aveva combattuto strenuamente con il coraggio e la determinazione delle quali solo lei era capace.

Ieri mattina la “Zarina Verde”, come era stata denominata per le lotte e gli scontri contro Angelo Viveri, il “Re Rosso”, si è spenta lasciando un vuoto incolmabile non solo tra i suoi sostenitori, ma anche tra gli avversari politici che le riconoscevano correttezza e capacità politiche e amministrative.

Tanti coloro che l’hanno ricordata, dalla gente comune, gli amici e i concittadini, fino alle personalità più autorevoli della politica e del mondo religioso.

Significativa la testimonianza della comunità musulmana che ha ricordato la sua capacità di mediazione e il suo spirito collaborativo: proprio con Rosy Guarnieri sindaco, infatti, è stata inaugurata ad Albenga una nuova moschea.

Rosy Guarnieri se ne è andata dopo pochi giorni dalla vittoria elettorale, l’ultima e la più significativa, quella che l’avrebbe portata a Roma alla Camera dei Deputati dove, si è certi, avrebbe continuato a battersi per il bene di Albenga e dell’intero comprensorio.

Proprio per le sue qualità riconosciute sia da coloro che condividevano le sue ideologie politiche, sia dagli "avversari" che in molti chiedono la proclamazione di una giornata di lutto cittadino.

Oggi pomeriggio Rosy è tornata a “casa”, a Bastia d’Albenga dove è stata allestita la camera ardente e dove questa sera alle 19,00 sarà recitato il rosario.

Domani alle 10,30, invece, nella chiesa parrocchiale l’ultimo addio alla Donna che sarà sempre ricordata per essere stata il primo sindaco donna, il primo sindaco leghista per Albenga, che ha amato la sua città come pochi altri hanno fatto.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium