/ Cronaca

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 15 agosto 2018, 10:30

Borghetto Santo Spirito dichiara guerra a chi occupa abusivamente le spiagge libere

No a teli mare e ombrelloni piazzati fin dalla sera prima. Identificato anche un clochard che dormiva sul litorale. Allontanati alcuni camperisti abusivi in zona autostrada

Borghetto Santo Spirito dichiara guerra a chi occupa abusivamente le spiagge libere

Borghetto Santo Spirito dice no alle “prenotazioni abusive” sulle spiagge libere, cioè a quei “furbetti” che vanno a piazzare teli mare, ombrelloni o altro materiale sul litorale già dalla sera prima o di notte per tenersi i posti migliori su un tratto di spiaggia che dovrebbe essere gratuito e di tutti.

Nella notte tra il 13 e il 14 agosto, la polizia municipale di Borghetto, verso le 2 di notte, ha effettuato un controllo del territorio. Commenta il sindaco Giancarlo Canepa: “Abbiamo voluto dare una ulteriore prova di rispetto della legge e delle regole, oltre a quanto già svolto dai carabinieri e dalla guardia di finanza, che ringraziamo, per la lotta al commercio abusivo, con operazioni che hanno coinvolto anche elicottero e cani appositamente addestrati”.

Prosegue Canepa: “Sono molto soddisfatto dal lavoro svolto dai nostri agenti di polizia locale, si tratta di un’operazione di cui Borghetto aveva bisogno, pur con i limiti di organico abbiamo contribuito a dare alla popolazione un messaggio di presenza forte da parte delle forze dell’ordine”.

Durante il sequestro di questo materiale collocato abusivamente è stato anche identificato e allontanato un cittadino della Romania che, su segnalazione di alcuni abitanti della zona, da alcuni giorni bivaccava e dormiva sulle spiagge borghettine. L’uomo ha reagito in modo violento alla vista degli agenti e per lui potrebbe scattare anche il Daspo.

Controlli anche ai camperisti, alcuni dei quali non soltanto soggiornavano in maniera abusiva poco lontano dal casello autostradale, ma lasciavano le aree circostanti in condizioni igienico-sanitarie inammissibili. In questo caso la polizia locale si è mossa su segnalazione dello stesso sindaco Canepa, che si era recato personalmente nei giorni scorsi a raccogliere materiale fotografico inerente a questa spiacevole situazione. I camperisti sono stati allontanati e la ditta preposta alla raccolta di rifiuti, contattata dal Comune, è prontamente intervenuta sul luogo a ripulire tutto.

A. Sg.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium