/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 17 settembre 2019, 11:45

Dego: "fototrappole" per cogliere in flagrante i "furbetti del rifiuto"

Approvato il progetto di videosorveglianza per contrastare il fenomeno degli abbandoni abusivi di rifiuti

Dego: "fototrappole" per cogliere in flagrante i "furbetti del rifiuto"

Il Comune di Dego dichiara guerra ai 'furbetti del rifiuto'. Nei giorni scorsi, la giunta comunale guidata dal sindaco Franco Siri ha approvato un progetto di videosorveglianza che prevede l'uso delle 'fototrappole'.

Lungo le strade del Comune e nelle loro pertinenze nonché in aree ad elevato valore ambientale, vengono abbandonate elevate quantità di rifiuti con effetti devastanti sia sul piano della tutela ambientale che della normale convivenza civile - si legge sul testo della delibera - tali abbandoni creano delle aree degradate e situazioni di criticità anche sotto il profilo igienico–sanitario. Inoltre, la rimozione di questi rifiuti comporta oneri non indifferenti per il bilancio dell'Ente, oneri che in gran parte vanno ingiustamente a gravare sui cittadini.

L'impiego della videosorveglianza è sempre più diffuso in Italia proprio nell'ottica di scoraggiare l'abbandono dei rifiuti e sanzionare tale pratica, soprattutto attraverso l’uso di dispositivi portatili denominati 'fototrappole'.

La ditta Idealservice soc. Coop, affidataria del servizio di gestione di igiene urbana, si è resa disponibile nel consegnare a titolo di comodato gratuito 3 fototrappole affinché il Comune di Dego provveda a posizionarle nei punti critici di abbandono dei rifiuti. L'obiettivo è individuare i responsabili di tali gesti. 

Il posizionamento delle fototrappole sarà definito dalla Polizia Locale, in accordo con gli operatori locali della ditta Idealservice.

Graziano De Valle

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium