/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 19 luglio 2017, 15:45

Italiana Coke, procedura concordataria: oggi il pagamento dei creditori privilegiati

Il Mise conferma la delibera del finanziamento per 16,5 milioni

Italiana Coke, procedura concordataria: oggi il pagamento dei creditori privilegiati

 

Partono oggi i bonifici di pagamento per i creditori privilegiati della procedura concordataria di Italiana Coke, concessa all’azienda nell’ottobre 2016. I pagamenti, il 100% di quanto dovuto,  riguardano più di 140 soggetti tra cui artigiani, l’erario e le dogane, e 15 ex dipendenti andati in pensione tra il 2015 e il 2017,  a cui spettano il Tfr e alcuni altri accessori.

Contemporaneamente ieri, 18 luglio 2017,  dal Mise è pervenuta all’azienda comunicazione dell’avvenuta delibera del finanziamento di Cassa Depositi e Prestiti e Mediocredito centrale per 16,5milioni.

“Sono due passi importanti, e soprattutto tangibili, nell’esecuzione del piano di risanamento, che procede con speditezza grazie alla collaborazione in primis del nostro personale; nonostante un mercato europeo ancora in difficoltà Italiana Coke continua ad avere un ruolo importante nel panorama industriale italiano. La collaborazione del Mise ha consentito di portare a buon fine un processo iniziato alcuni anni orsono, quando la cokeria aveva fatto – unica in Italia – importanti investimenti di ambientalizzazione“ commenta Paolo Cervetti, amministratore delegato dell’azienda cairese.

La pratica di pagamento dei creditori aveva subito una sospensione provocata dall’opposizione della Banca Regionale Europea (BRE) all’omologa del concordato, che si era protratta per  due gradi di giudizio, fino alla desistenza in Cassazione da parte della predetta banca lo scorso aprile.

Le previsioni finanziarie confermano la capacità di Italiana Coke a fare fronte all’insieme degli impegni previsti dal piano anche nei confronti dei creditori chirografari, la cui rata andrà in pagamento nel secondo semestre 2017.

 

c.s.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium