/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 28 agosto 2019, 17:50

Vado Ligure: non ce l'ha fatta Marzia Sari, la ragazza che si era data fuoco lo scorso 18 dicembre

La vita della giovane era stata a lungo appesa ad un filo con i medici del Centro Grandi Ustionati di Torino che hanno fatto tutto il possibile per salvarle la vita.

Vado Ligure: non ce l'ha fatta Marzia Sari, la ragazza che si era data fuoco lo scorso 18 dicembre

Non ce l'ha fatta Marzia Sari, la ragazza che lo scorso 18 dicembre si era data fuoco a Vado Ligure, nello stesso piazzale nel quale cinque anni prima il padre Mauro Sari aveva compiuto lo stesso gesto. La vita della giovane era stata a lungo appesa ad un filo con i medici del Centro Grandi Ustionati di Torino che hanno fatto tutto il possibile per salvarle la vita.

Diversi gli interventi alla quale era stata sottoposta la giovane, studentessa del liceo scientifico Orazio Grassi, le cui condizioni erano disperate a causa delle ustioni riportate sull'85% del corpo.

Il motivo che aveva portato il padre della giovane a darsi fuoco in piazzale San Lorenzo erano stati, probabilmente, i gravi problemi finanziari oltre ad alcuni problemi di salute.

Per i problemi economici che aveva, l'uomo, piccolo imprenditore locale, era andato a chiedere aiuto a Beppe Grillo – qualche mese prima di togliersi la vita – presentandosi davanti a casa sua.

Cosa ha portato la ragazza ad emulare il gesto del padre, invece, non è ancora chiaro.

Lo scorso 18 maggio, presso il teatro Chiabrera di Savona, si era tenuto l'evento "Un concerto per Marzia. Una sfida per la vita", appuntamento organizzato dal Rotary Club di Savona per sostenere Marzia e la sua famiglia durante la convalescenza della ragazza. Oggi però è arrivata la triste notizia.

"Con dolore e sgomento esprimo, anche a nome dell'Amministrazione comunale, profondo cordoglio ai familiari di Marzia - ha fatto sapere via Facebook il sindaco di Savona, Ilaria CaprioglioUna pausa di raccoglimento per poi proseguire l'impegno nel fronteggiare la prima causa di morte fra i giovani, dopo gli incidenti stradali".

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium