/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 09 marzo 2020, 08:13

Coronavirus, per l'emergenza non solo la scuola penitenziaria di Cairo, proposto anche l'ospedale Santa Maria in Bethlem di Varazze

L'ipotesi è stata lanciata dal sindaco Bozzano, di utilizzo della struttura attualmente dismessa

Coronavirus, per l'emergenza non solo la scuola penitenziaria di Cairo, proposto anche l'ospedale Santa Maria in Bethlem di Varazze

"L’Ospedale Santa Maria in Bethlem, dismesso, di proprietà di Arte, lo metteremo a disposizione nel circuito sanitario, in caso di eventuale, speriamo di no, necessità”.

Il sindaco di Varazze Alessandro Bozzano aveva lanciato questa ipotesi (richiedendo alla protezione civile di tenerlo in considerazione) in un momento di estrema emergenza legata al Coronavirus dopo che nei giorni scorsi l'assessore regionale Giacomo Raul Giampedrone aveva concentrato l'attenzione sulla scuola di polizia penitenziaria di Cairo Montenotte come struttura da utilizzare per la quarantena.

L'edificio presente sul colle sovrastante il complesso di Corte di Mare di via Montegrappa, ha alle spalle un passato di assistenza medico-ospedaliera che aveva servito cittadini o ospiti per molti anni, portandosi dietro quel titolo di Santa Maria in Bethlem, ereditato dai Vescovi Betlemitani giunti a Varazze nel 1139, provenienti dalla Terrasanta, che avevano avviato la loro missione ospedaliera nel vecchio borgo cittadino.

Un ospedale vero e proprio, con sala chirurgica e reparto maternità e, successivamente ci fu la presenza dell'AVO (Associazione Volontari Ospedalieri), perchè venne adibito a centro di degenza riabilitativa.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium