/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 13 maggio 2020, 14:18

Accoltellamento ed incendio al porto di Finale: ipotesi accusa di tentato omicidio e strage

Tra le vittime due dirigenti della Finale Ambiente colpiti con armi da taglio, che però non sembrano in pericolo di vita

Accoltellamento ed incendio al porto di Finale: ipotesi accusa di tentato omicidio e strage

Una notifica di provvedimento disciplinare a seguito di alcuni fatti verificatisi nei giorni passati sarebbe alla base del violento gesto compiuto nella mattinata di oggi, intorno alle 9.30, da un dipendente della Finale Ambiente nei pressi degli uffici del porto della Marina di Capo San Donato.

Il richiamo avrebbe spinto F. D., 52 anni e residente a Finale Ligure, a presentarsi questa mattina nella sede portuale dell'azienda partecipata del Comune armato di coltello ed accetta e colpire tre persone presenti tra cui due dirigenti della ditta che si occupa, tra le altre, della gestione del porticciolo finalese, e dare poi fuoco ai locali, con l'ausilio di una tanica di benzina.

L'uomo avrebbe poi tentato la fuga ma sarebbe stato fermato dai carabinieri della locale stazione, che non solo hanno fermato l'uomo ma hanno anche salvato la vita di un dipendente rimasto all'interno della palazzina. Quest'ultimo, pare rifugiatosi nei bagni per evitare la furia dell'aggressore, non riusciva ad abbandonare gli uffici: solo l'intervento di un militare a frantumare un infisso e cospargere l'uomo con la schiuma degli estintori ha evitato il peggio in attesa dell'intervento dei Vigili del Fuoco finalesi supportati poi da una squadra proveniente da Savona.

Il colpevole è quindi ora in attesa della convalida dell'arresto da parte del Gip: la Procura della Repubblica di Savona, che sta indagando sul caso tramite gli accertamenti effettuati dal Procuratore Ubaldo Pelosi, sta valutando di contestargli il reato di tentato omicidio nei confronti di più soggetti ed incendio. Si può però ipotizzare, come confermato dallo stesso Procuratore, anche il reato di strage in quanto potenzialmente la vicenda poteva costare la vita a più persone. 

Al momento per i feriti non sembra esserci alcun pericolo di vita, ma sono stati subito sottoposti ad interventi chirurgici presso il Santa Corona di Pietra Ligure.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium