/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 03 giugno 2020, 10:11

Albenga, controlli straordinari dei carabinieri in varie zone della città (FOTO)

L'operazione ha portato all'identificazione ed il controllo di 135 persone; la verifica di 42 veicoli e la perquisizione di 6 persone ritenute sospette. 3 le persone denunciate

Foto comunicato stampa

Foto comunicato stampa

Nel corso del primo pomeriggio di ieri, proseguendo per tutta la serata, nell’ambito delle pianificazioni di controllo straordinario del territorio del Comando Compagnia carabinieri Albenga, è stato svolto un massiccio servizio di prevenzione e sorveglianza di parchi, piazze e giardini pubblici, al fine di disincentivare i giovani a fare uso di droghe ed altre sostanze illecite.

Supportati da militari delle Stazioni carabinieri dipendenti, 5 pattuglie e le unità cinofile specializzate del Nucleo carabinieri di Villanova d’Albenga, sono stati ispezionati, a più riprese, gli esercizi etnici di viale Pontelungo, sono state identificate tutte le persone sospette nel parco di piazza Europa, piazza del Popolo ed “Giardini Paolo VI”.

Sono state effettuati mirati controlli su cittadini stranieri (alcuni di questi già noti agli uffici per detenzione illecita di stupefacenti). Alcuni di questi sono stati sottoposti ad accurata perquisizione personale.

Altri cittadini di origine marocchina sono stati rintracciati in piazza Europa. Un cittadino del maghreb, fermo a bordo del proprio veicolo parcheggiato in piazza Europa è stato perquisito perché il cane antidroga aveva segnalato tracce di droga, probabilmente detenute giorni prima a bordo dell’autovettura. Il giovane marocchino è stato poi accompagnato in caserma per proseguire negli accertamenti.

Due cittadini al bivacco in piazza del Popolo e sulle panchine di via d’Aste sono state controllate e accompagnare in caserma per proseguire le operazioni di perquisizione e fotosegnalamento poiché soggetti privi di documenti d’identità. Su uno di questi pendeva un rintraccio europeo “Schengen” poiché dopo essere stato espulso dal territorio nazionale, aveva fatto rientro in Marocco, per poi tornare nuovamente in Italia. Secondo quanto previsto dalla normativa vigente, il marocchino è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria riavviando le operazioni per una nuova espulsione a suo carico.

Il centro storico, ripetutamente pattugliato a piedi dai militari, non ha fatto registrare alcuna criticità o “presenza indesiderata”.

Il parco di piazza Europa, è stato controllato “a più ondate” con i cani antidroga dal pomeriggio fino in serata. Fortunatamente i ripetuti controlli hanno costituito un efficace “effetto deterrenza” che ha generato comportamenti corretti e consoni al vivere civile da parte dell’utenza.

L’attività dell’intera giornata ha portato all’identificazione ed il controllo di 135 persone; la verifica di 42 veicoli e la perquisizione di 6 persone ritenute sospette. 3 le persone denunciate.

Le ispezioni, mirate alla ricerca di droga, sono state estese anche alle fermate degli autobus di linea. I cani antidroga, condotti dai rispettivi militari specializzati, hanno passato al setaccio alcuni giovani passeggeri che hanno tenuto comunque un comportamento rispettoso.

 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium