/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 10 agosto 2020, 17:57

Cadavere in mare a Celle, dall'autopsia confermata la morte per annegamento ed escluse lesioni: potrebbe essere un egiziano

Dall'esame autoptico il medico legale ha riscontrato dai tratti somatici il fatto che si tratterebbe di un uomo originario dell'Egitto e potrebbe avere meno di 30 anni. Effettuato un prelievo di sangue per il dna e verranno rilevate le impronte digitali

Cadavere in mare a Celle, dall'autopsia confermata la morte per annegamento ed escluse lesioni: potrebbe essere un egiziano

Si potrebbe trattare di un uomo di origini egiziane che poteva avere meno di 30 anni.

Queste le ipotesi messe in luce dal medico legale Marco Canepa che ha svolto quest'oggi l'autopsia, alla quale era presente anche la Capitaneria di Porto che sta effettuando le indagini, sul corpo dell'uomo trovato senza vita da un'imbarcazione di passaggio a tre miglia al largo del mare di Celle Ligure lo scorso giovedì pomeriggio e per il quale al momento non si conosce l'identità.

Durante l'esame autoptico è stato rilevato, oltre al fatto che aveva diversi tatuaggi, che il decesso sia sopravvenuto per via di un annegamento visto che è stata trovata acqua nei polmoni (pare che l'uomo dai primi riscontri del medico legale dell'Asl2 fosse in acqua da circa 24 ore) e non ci sono traumi sul corpo. 

Il medico legale ha prelevato i campioni per effettuare gli esami tossicologici ed istologici ed ha effettuato un prelievo di sangue per l'esame del dna. Nelle prossime ore su disposizione del pm Elisa Milocco dovrebbero essere anche rilevate le impronte digitali.

L'uomo non aveva con sé nessun documento o chiavi e indossava indumenti leggeri (pantaloni, slip, canottiera e camicia) e non risultano ancora al momento esserci segnalazioni di persone disperse. 

Del caso era stata informata anche l'Interpol.

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium