/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 11 agosto 2020, 16:50

Albenga, ubriaco contro dehor perchè geloso di una ragazza: guidava con patente falsa

L'uomo, un 26enne marocchino, era stato arrestato lo scorso 8 luglio e si trova tuttora detenuto in carcere ad Imperia. Successivi accertamenti hanno portato alla scoperta del documento contraffatto

Albenga, ubriaco contro dehor perchè geloso di una ragazza: guidava con patente falsa

Era finito in manette la sera del 8 luglio scorso dopo che i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile erano immediatamente intervenuti in via degli Orti ad Albenga, dove il 26enne marocchino, completamente ubriaco, si era reso protagonista di una spericolata manovra alla guida del proprio veicolo, finendo per travolgere il dehor di un bar alla presenza di alcuni clienti.

Un raptus di gelosia per la propria compagna presente nel dehor con degli amici, unito ad un palese stato di ebbrezza alcolica, sono stati i fattori scatenanti della sua incontenibile collera. L’ira dello straniero non si era placata neanche alla vista dei militari che erano riusciti, ad ogni modo, a bloccarlo e ad ammanettarlo seppur con non poca difficoltà. Durante la notte l'uomo era stato dichiarato in stato di arresto con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento aggravato e guida in stato di ebbrezza alcolica.

Dopo la convalida dell’arresto era stato rinchiuso nel carcere di Imperia dove è tuttora trattenuto. Oggi i Carabinieri del N.O.R. ingauno si sono presentati in carcere notificandogli un nuovo capo d’accusa: “falsità materiale commessa da privato in atto pubblico”. L’uomo infatti, quella sera, guidava con una patente risultata falsa.

I Carabinieri, che quella notte avevano naturalmente ritirato la patente di guida all’individuo, si erano accorti di alcune difformità del documento che era stato quindi inviato all’Ufficio “Falsi Documentali” di Genova per gli opportuni accertamenti. La patente era stata contraffatta. Motivo per il quale il cittadino marocchino rischia ora fino a due anni di reclusione.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium