/ Eventi

Eventi | 22 giugno 2021, 15:39

Debutterà a Celle "Maqroll, gabbiere", lo spettacolo del Teatro Pubblico Ligure ispirato ai romanzi di Alvaro Mutis

Appuntamento il 24 giugno sul molo centrale di lungomare Crocetta con l'autore e interprete Federico Sirianni e i musicisti Raffaele Rebaudengo e Filippo FiloQ Quaglia

Debutterà a Celle "Maqroll, gabbiere", lo spettacolo del Teatro Pubblico Ligure ispirato ai romanzi di Alvaro Mutis

Spettacolo per il solstizio d’estate. Giovedì 24 giugno 2021 debutta a Celle "Maqroll, gabbiere" di e con Federico Sirianni da Alvaro Mutis, nuova produzione di Teatro Pubblico Ligure con la regia di Sergio Maifredi, che oltre al cantautore genovese vede sul palco i musicisti Raffaele Rebaudengo e Filippo FiloQ Quaglia.

Lo spettacolo va in scena sul molo centrale della passeggiata a mare, lungomare Crocetta. Prenotazioni presso infoturismocelle@comunecelle.it oppure tel. 019/990021.

Maqroll, gabbiere è liberamente ispirato ai romanzi di Alvaro Mutis, lo scrittore colombiano che al marinaio che di vedetta sull’albero maestro, ha dedicato la saga Imprese e tribolazioni di Maqroll il gabbiere, composta tra gli altri da La neve dell’ammiraglio, Ilona arriva con la pioggia e Un bel morir, oltre a Summa di Maqroll il gabbiere. Antologia poetica.

Una figura solitaria e cruciale, a cui prima di Federico Sirianni si è ispirato un altro cantautore genovese, Fabrizio De Andrè. In Smisurata preghiera dell’album Anime salve, con il verso “in direzione ostinata e contraria” Faber si riferisce alle minoranze che non hanno paura di guardare verso l’ignoto.

Su questa tradizione si inserisce, con questo nuovo spettacolo di parole e musiche originali, Federico Sirianni (voce, canzoni, narrazioni, chitarra e pianoforte), che divide il palco con Raffaele Rebaudengo (viola, tastiere) e Filippo FiloQ Quaglia (sequenze basso), diretti da Sergio Maifredi. Perché parlare del gabbiere? Perché è il marinaio che si occupa di tutto il sistema delle vele di una nave, è quello che passa la maggior parte del tempo di navigazione sull’albero più alto, è quello che vede le cose, la terra, i banchi di pesce, i capodogli, i naufraghi, prima degli altri. Per Mutis, è il testimone dell’incollocabilità, l’Ulisse che arrivato a Itaca decide comunque di imbarcarsi di nuovo e riprendere il viaggio per nient’altra ragione del viaggio.

In questo spettacolo di narrazione e canzoni, prodotto da Teatro Pubblico Ligure, Maqroll è al timone di un vecchio cargo mercantile (il cosiddetto “tramp steamer”) per raccontare la condizione esistenziale dell’uomo, vista come un lungo viaggio per mare; un viaggio in cui i grandi personaggi della letteratura marina (il capitano Achab di Melville, il pescatore Santiago di Hemingway, gli ammutinati del Bounty, l’albatro ucciso dal vecchio marinaio di Coleridge) s’incrociano sulle rotte più pericolose, tra tempesta e bonaccia, tra venti avversi e mostri marini. Maqroll è anche il titolo del nuovo album di Sirianni, che segue a distanza di cinque anni Il Santo, lavoro che ha ricevuto la Menzione Speciale del Premio Tenco per la manifestazione “Musica contro le mafie”.

Le canzoni del nuovo album saranno la colonna sonora di questo incredibile viaggio per mare, la narrazione la stella polare per guidare il pubblico fino all’agognato porto.

Maqroll è anche il titolo del nuovo concept album di Sirianni, uscito il 21 giugno e preceduto dal singolo La ballata sull’acqua. L’album è contenuto in un libro che porta lo stesso titolo (ed. Nota Music), che raccoglie un’antologia di scrittori, poeti, illustratori e fotografi) i quali, ognuno nella propria forma espressiva, hanno contribuito a questo racconto di viaggio, definito “La ballata dell’incollocabilità”. Sono Giorgio Olmoti (scrittore, storico e critico musicale), Enrico Remmert (scrittore), Claudio Bellino (pittore), Saba Anglana (attrice, cantante), Luca Morino (musicista e scrittore, frontman Mau Mau), Guido Catalano (poeta), Vincenzo Costantino Cinaski (poeta), Martha Canfield (scrittrice, critica letteraria, docente di letteratura sudamericana, traduttrice di Alvaro Mutis), Remo Rapino (scrittore, Premio Campiello 2020), Barbara Fiorio (scrittrice), Anna Lamberti-Bocconi (poeta e scrittrice), Claudio Pozzani (poeta, direttore Festival Poesia Genova), Bruno Morchio (scrittore), Andrea Donaera (scrittore e poeta), Manuel Garibaldi (fotografo), Riccardo Cecchetti (illustratore). Un equipaggio salito a bordo nel corso della navigazione, destinato ad accompagnare Maqroll durante la sua traversata.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium