/ Attualità

Attualità | 16 ottobre 2021, 10:28

I lavori forestali specializzati riconosciuti come usuranti. Coldiretti: "Proposta importante per settore fondamentale nel savonese"

Dal 2022 l'inserimento in questo particolare elenco potrebbe permettere di anticipare la pensione a 63 anni

I lavori forestali specializzati riconosciuti come usuranti. Coldiretti: "Proposta importante per settore fondamentale nel savonese"

La commissione Tecnica del Ministero del Lavoro ha inserito tra i “lavori usuranti” anche quelli forestali specializzati. 

Nell’elenco della commissione saranno 203 le mansioni considerate “pesanti e usuranti” che, dal 2022, potrebbero permettere di anticipare la pensione a 63 anni.

Sicuramente una proposta importante per il territorio della nostra provincia che per oltre il 70% è boschivo - commentano il Presidente di Coldiretti Savona Marcello Grenna e il Direttore Provinciale Antonio Ciotta in attesa della trasformazione in legge -. Il settore forestale riveste un ruolo fondamentale nel preservare le aree rurali dal dissesto idrogeologico, nel contrastare l’abbandono di intere zone e nel generare economia per la collina e per la montagna".

"Proprio per questo Federforeste con Coldiretti, ha proposto il progetto 'Bosco vivo e foreste urbane' che prevede di piantare in Italia 50 milioni di alberi nell’arco dei prossimi cinque anni nelle aree rurali e in quelle metropolitane anche per far nascere foreste urbane con una connessione ecologica tra le città, i sistemi agricoli di pianura a elevata produttività e il vasto e straordinario patrimonio forestale presente nelle aree naturali”.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium