ELEZIONI COMUNE DI CAIRO MONTENOTTE
ELEZIONI COMUNE DI BORGHETTO
 / Attualità

Attualità | 14 gennaio 2022, 10:33

Ospedale di Albenga, Toti ignora ancora l’invito della Commissione Sanità e non si presenta

A rappresentare la Regione Liguria Brunello Brunetto, presidente della Commissione Salute e Sicurezza, e Stefano Mai, nella sua veste di consigliere regionale, entrambi senza delega del presidente della Regione e assessore alla Sanità

Ospedale di Albenga, Toti ignora ancora l’invito della Commissione Sanità e non si presenta

Un’assenza reiterata da 4 anni quella del presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti e che suona come disinteresse nei confronti delle annose problematiche legate all’ospedale Santa Maria di Misericordia di Albenga e mancanza di rispetto per i cittadini e le istituzioni che stanno cercando di rispondere a un forte bisogno del territorio.

L’ennesimo tentativo di attirare l’attenzione della più alta carica regionale da parte della Commissione Sanità di Albenga, allargata ai sindaci del territorio, una ventina circa, è fallita nuovamente, anche se questa volta, a differenza delle precedenti, 2 consiglieri regionali della provincia di Savona, Brunello Brunetto, presidente della Commissione Salute e Sicurezza, e Stefano Mai, nella sua veste di consigliere regionale, hanno accettato l’invito ed erano presenti, sebbene senza delega da parte di Toti. Sull’assenza del governatore, atteso invano da tempo, appunto, Brunetto giustifica: “Il presidente Toti è ovviamente coinvolto. Semplicemente questa sera non ha potuto partecipare per impegni istituzionali in altra sede. Aveva detto che sarebbe venuto per partecipare all’incontro convocato dalla Commissione Sanità alla fine della epidemia. Evidentemente si tratta solo di trovare una data coincidente con i suoi impegni e con le aspettative di Albenga”. Lo segue Stefano Mai, con una promessa: “Vi manca giustamente un confronto e mi impegno affinché Albenga possa avere almeno un Punto di Primo Intervento h24 e, prima di tutto, una data in cui possiate parlare con il presidente Toti”. 

Chiarimenti circa il futuro dell’ospedale Santa Maria di Misericordia di Albenga: questo l’obbiettivo della Commissione Sanità allargata convocata ieri sera, 13 gennaio, dal presidente Diego Distilo alle 19.30 presso la sala consiliare del comune di Albenga , a cui hanno partecipato, oltre al sindaco di Albenga Riccardo Tomatis, Fabio Gallizia, vicesindaco di Arnasco, Franco Aurame, sindaco di Castelbianco, Marino Milani, sindaco di Castelvecchio di Rocca Barbena, Luigi Romano, sindaco di Ceriale, Massimo Niero, sindaco di Cisano sul Neva con delega anche da parte del sindaco di Onzo, Alessandro Navone, vicesindaco di Garlenda, Roberto Sasso del Verme, sindaco di Laigueglia, e Claudio Paliotto, sindaco di Zuccarello in collegamento video. Una partecipazione che ha raggiunto appena la metà dei convocati e che ha ulteriormente deluso i presenti.

Un incontro, che sebbene non avrebbe dovuto portare bandiere politiche ha subito l'influenza di qualche frizione di natura politica, iniziato e finito senza un effettivo risultato concreto, se non quello di una decisione unanime circa un ulteriore invito a Toti, anche in modalità streaming, a ricalco di quanto si farà lunedì prossimo per discutere del futuro dell’ospedale di Cairo, e l’impegno di Brunetto e Mai, a stimolare nel presidente della Regione una reazione.

Grande delusione per l’assenza del presidente Toti – il commento a caldo del primo cittadino di Albenga -. Ringrazio invece i consiglieri regionali Brunetto e Mai per essere venuti questa sera per parlare del futuro del nostro ospedale, realtà di cui non possiamo fare a meno e, soprattutto, per fare in modo che in Regione prendano consapevolezza dell’importanza che questa struttura, di recentissima costruzione e localizzata in posizione centrale e strategica,  ha per noi. Siamo un territorio molto esteso abitato da circa 80mila persone. Pazzesco per me trovarsi qui per dover reclamare un servizio indispensabile. Il nostro obbiettivo deve essere assicurare nel breve periodo la presenza di un Punto di Primo Intervento, meglio ancora di Pronto Soccorso, ma contemporaneamente, cogliere l’opportunità dei Pnrr per pensare al futuro, anche per sopperire alla mancanza di programmazione degli ultimi decenni. È un’opportunità che dobbiamo cogliere per pensare al domani attraverso interventi necessari, come il raddoppio dell'ospedale, che il territorio suggerirà alla Regione e al suo presidente”.

Il presidente dalla Commissione Salute e Sicurezza in Regione ha più volte evidenziato come oggi il problema della carenza di risorse mediche nei Pronto Soccorso e in altri reparti strategici, come il punto nascite, sia divenuta un’ulteriore emergenza cui fare fronte e che sembra non abbia nel breve termine una soluzione,  premurandosi di spiegare che “sull’ospedale di Albenga al momento non è ipotizzabile null’altro che un suo coinvolgimento importante sulla nuova ondata epidemica di Covid, essendosi dimostrato già in passato efficiente e funzionale allo scopo”, assicurando però che “il  futuro del Santa Maria di Misericordia non è comunque in discussione. Questa sera però parlo come presidente della Commissione Salute in Regione e non ho delega di Toti. Nella redazione del nuovo piano sanitario regionale lavoreremo in modo che ognuno dei 4 ospedali della provincia di Savona, così come gli ospedali delle altre provincie e quelli dell’area metropolitana, abbiano la propria caratterizzazione e connotazione tenendo conto dei bisogni dei cittadini, nel rispetto dei decreti ministeriali che indicano come articolare l’offerta sanitaria, in rapporto al numero di abitanti e alla domanda sanitaria stessa”.

Nulla di nuovo e di concreto, quindi, se non l’ennesima lettera di invito al governatore che Distilo si è impegnato a inviare e la promessa da parte dei due consiglieri regionali a “stimolare” una risposta, consigliando la partecipazione.

Maria Gramaglia

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium