/ Politica

Politica | 25 maggio 2022, 14:50

Pietra, il consigliere Carrara: "Parco Offenburg in malora, situazione incresciosa che va avanti da tre anni"

L'esponente di minoranza presenta una mozione "per far riparare e porre rimedio a tutte le criticità, le urgenze ed i pericoli" posti all'attenzione di sindaco e assessore

Pietra, il consigliere Carrara: "Parco Offenburg in malora, situazione incresciosa che va avanti da tre anni"

"Come un sindaco ed un assessore ai quali non importa nulla del verde pubblico possono lasciar andare un parco pietrese in malora. Ancora una denuncia sul nuovo degrado del parco Offenburg". Con queste parole Mario Carrara, consigliere di minoranza a Pietra Ligure (gruppo "Centrodestra"), annuncia una nuova mozione consiliare.

"Un albero crollato, abbattuto, che da settimane blocca il passaggio per le altre zone del parco, ma che nessuno si degna di rimuovere - prosegue Carrara - Nessuno degli alberi che sono seccati o sono stati tagliati è stato sostituito con nuove piante. Staccionate spaccate, divelte ed abbattute da teppisti, i cui resti sono sparsi in giro, che aprono pericolosi precipizi verso il basso, che nessuno ripara. Di nuovo deturpazioni e scarabocchi ovunque, su arredi, cartelli, muri, rocce, che nessuno pulisce. Di nuovo, a maggio, nel mese dedicato alla Madonna, per cui molte donne fanno una visita alla grotta di Lourdes del parco per pregare, i soliti teppisti hanno spostato a loro arbitrio e piacimento, il 'tavolo con sedute' proprio sull'ingresso della stessa grotta, rendendo problematico l'accesso e 'nullo' il raccoglimento che un luogo del genere meriterebbe. 'Tavolo con sedute' che nessuno toglie da lì e risistema al proprio posto, ma, quel che è  peggio, nessuno, in tre anni, è stato capace di fissare stabilmente al suolo. La stessa cosa succede per le panchine e per gli altri tavoli del parco che vengono fatti 'girare' come vogliono quelli che li spostano. Ma nessuno è stato capace di sistemarli e fissarli stabilmente come si dovrebbe".

"Vicino alla grotta, una semplice perdita d'acqua ha creato un allagamento cui nessuno pone rimedio e ripara - aggiunge l'esponente di minoranza - Muri di spine rampicanti e sterpaglie la fanno da padroni perché sugli alberi, in tredici anni, non è mai stato fatto uno sfalcio ed una pulizia del sottobosco adeguata. E nessuno si degna di farla, pensando, forse, che sia già 'troppo: tagliare periodicamente l'erba.

'Punzoni' di ferro spuntano dai sostegni degli scalini che dovrebbero sostenere, e che costituiscono un evidente pericolo per chiunque percorra la strada. Da notare: non un pericolo creato da vandali sconsiderati, ma dallo stesso Comune. E che nessuno del Comune 'vede' e vi pone rimedio. La strada interna che, scavata dall'acqua, è diventata un canale naturale rompicollo e, quando piove, un rigagnolo di acqua e fango che rende la strada stessa non percorribile; si noti: una strada 'a piedi', per pedoni! Ma nessuno vede niente e nessuno ripara nulla".

"Il bello è che, nonostante tutto il bla-bla ininterrotto di sindaco ed assessore in Consiglio comunale sui loro vantati meriti nella cura del verde pubblico, questa incresciosa situazione vada avanti da tre anni, nonostante le denunce fatte, senza che si prendano provvedimenti per rimediare ai danni dell'usura del tempo e dell'incuria e senza che mai una volta, in tre anni, siano stati puniti i responsabili di tutti i danni arrecati volutamente. Senza che si sia rimediato con interventi, anche d'impegno cerebrale elementare,  come quello di far fissare stabilmente le strutture e gli arredi, si consente di far 'cronicizzare' queste bravate teppistiche che, senza che ci sia mai stata nessuna sanzione, vengino considerate da quelli che le compiono, come delle cose lecite, fattibili e normali. C'è da chiedersi se questa situazione sia così per il sostanziale 'menefreghismo' o indifferenza del sindaco e dell'assessore nei riguardi del Verde pubblico o, più semplicemente, nonostante tutti i loro discorsi autocelebrativi, si tratti di vera incapacità ad affrontare le cose più semplici. Dopo tre anni, non si può che pensare così".

"Tutte le cose ora descritte e denunciate, ci sono state, a loro volta, segnalate da persone ed utenti che vedono l'incuria ed il lassismo che regnano sovrani e si rivolgono ancora a noi per 'sollevarle' nella sede più adeguata del Consiglio comunale, perché considerano 'tempo perso' segnalarle a sindaco ed assessore. Eravamo perfino imbarazzati e titubanti a reiterare questa nuova mozione per cose già stralamentate e stradenunciate, ma a differenza del comportamento di sindaco ed assessore, noi non vogliamo, né possiamo sottrarci al nostro compito di 'opporci' alle cose malfatte e stimolare chi ha il dovere di farle 'bene', a farle. Noi al nostro compito adempiamo. Poi, sarà responsabilità di chi deve amministrare adempiere al proprio dovere o continuare a dimostrare 'menefreghismo' e/o "incapacità'. E non si venga in Consiglio comunale a dire che quanto denunciamo non è vero perché documentiamo sempre tutto con fotografie datate ed ignorarle o fare 'spallucce', significa solo non accettare la realtà per sfuggire alle proprie responsabilità".

"Mentre rimaniamo perplessi che la città di Offenburg, per come è trascurato ed insultato il  parco ad essa dedicato e che celebra il suo gemellaggio con  la città di Pietra Ligure, non revochi il 'gemellaggio' stesso, visto che una situazione del genere non è certo onorevole e degna per onorare una città 'gemellata', proponiamo il seguente dispositivo in approvazione consiliare: 'Il Consiglio comunale di Pietra Ligure impegna il Sindaco e la Giunta comunale ad intervenire per far riparare e porre rimedio a tutte le criticità, le urgenze ed i pericoli indicati nella presente mozione sul parco Offenburg, nonché ad intervenire per sistemare adeguatamente tutta la strada interna del parco'" conclude il consigliere Carrara.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium