/ Politica

Politica | 19 giugno 2022, 11:03

Noli, pronta la squadra per il terzo mandato di Ambrogio Repetto: Manzino ancora vice, assessorato a Martina Garzoglio

Al primo cittadino le spinose deleghe a Urbanistica e Bilancio. Tutte le cariche verranno formalizzate al primo Consiglio Comunale, di cui si aspetta la data ufficiale

Noli, pronta la squadra per il terzo mandato di Ambrogio Repetto: Manzino ancora vice, assessorato a Martina Garzoglio

Il tempo di ragionare c'è stato e l'impressione è che le elucubrazioni siano state molto ben ponderate, tanto che il primo Consiglio Comunale dovrebbe arrivare non prima del prossimo venerdì se non addirittura all'inizio della settimana successiva (si ipotizza il 27 giugno). Ma per Noli la composizione della squadra di governo del "Repetto-ter" sembra cosa fatta.

A partire dalla Giunta, dove a regnare sarà l'equilibrio tra passato e futuro. Il primo sarà rappresentato dal vicesindaco, ruolo affidato ancora una volta (salvo sorprese) alla più votata di tutte le liste, Debora Manzino, la quale dovrebbe mantenere anche le deleghe a lavori pubblici e protezione civile. Il nuovo invece porterà il nome dell'insegnante di sostegno Martina Garzoglio, alla quale andrà l'assessorato a politiche giovanili, associazionismo e digitalizzazione.

Quest'ultima entrerà come assessore esterno dopo aver formalizzato le sue dimissioni avviando il meccanismo di surroga per far spazio al primo dei non eletti, Massimiliano Debenedetti, il quale si occuperò di attività produttive, polizia locale e rapporti con Tpl.

Alla seconda più votata, la confermata Nada Calandria, una delega alla cultura in senso molto ampio: non si dovrà occupare solo di gemellaggi ma anche di seguire un percorso di recupero e valorizzazione del patrimonio storico e artistico comunale per il quale l'intenzione dell'amministrazione sembra quella di dedicare particolare attenzione. Ovviamente anche in un'ottica turistica.

Di quest'ultimo argomento, legato ai rapporti col comprensorio, quasi a rimarcare una visione d'insieme nell'ambito del Golfo dell'Isola, si occuperà Davide Arancino, designato capogruppo e rientrante in amministrazione insieme a Repetto proprio. Proprio come Marta Pisano, alla quale sarà affidata la delega a politiche sociali e istruzione.

Due sono invece le novità, oltre a Debenedetti. Per Edoardo Gandoglia il compito di seguire le vicende dell'Ato unico e di Sat ma anche sport e outdoor. A Flavio Canobbio vanno infine agricoltura e salvaguardia del territorio.

A incrociarsi con quest'ultimo tema in particolare una delle deleghe che il primo cittadino ha deciso di mantenere per sé, ossia quella all'urbanistica: fin dal giorno dell'elezione Repetto ha sottolineato l'importanza della chiusura di alcuni cantieri avviati da tempo e l'attenzione nella lotta al dissesto idrogeologico di cui il comune costiero negli anni è stato vittima.

Come dimenticare quindi i lavori sul rio Mazzeno ora in fase di conclusione ma soprattutto la definizione della situazione dei condomini e dei box di via Belvedere o la conclusione del parcheggio all'ingresso di ponente del paese. Questioni di urbanistica ma anche di bilancio comunale, altra delega che resterà nelle mani del neo sindaco come il demanio (da predisporre nel prossimo anno le gare per l'assegnazione delle spiagge) e il personale. Anche su quest'ultimo punto Repetto ha posto le proprie attenzioni fin da subito inserendolo tra le priorità.

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium