/ Cronaca

Cronaca | 08 febbraio 2024, 12:00

Cairo, l’inquilino se ne va e svuota la casa: portati via mobili, elettrodomestici, plafoniere ma non solo

La proprietaria si è rivolta ai Carabinieri che, dopo un sopralluogo nella nuova abitazione dell'uomo, hanno rinvenuto parecchia della mobilia sottratta

Cairo, l’inquilino se ne va e svuota la casa: portati via mobili, elettrodomestici, plafoniere ma non solo

In apparenza una storia come tante, quella conclusasi nel novembre 2023 con lo sfratto di un inquilino moroso da un’abitazione ammobiliata di Cairo Montenotte. La sorpresa, per la settantaduenne locatrice valbormidese, è arrivata al momento di riprendere possesso dell’immobile finalmente libero, quando ha scoperto che l’appartamento era sì vuoto, ma ben più di quanto avrebbe dovuto essere.

I locatari, infatti, si erano portati via praticamente tutto ciò che vi era all’interno, a partire da mobili ed elettrodomestici per arrivare alle plafoniere, non risparmiando nemmeno le cornici in plastica degli interruttori. La proprietaria, dopo un ragionevole periodo di infruttuosi tentativi di contatto, ha deciso quindi di chiedere aiuto ai Carabinieri di Carcare e presentare querela di appropriazione indebita.

A seguito dell’atto formale, i militari si sono attivati con solerzia e, ottenuto un decreto di perquisizione dall’Autorità Giudiziaria di Savona per la nuova abitazione del nucleo familiare, sempre in Val Bormida, si sono presentati alla porta del ventottenne indagato. All’interno della nuova casa hanno in effetti rinvenuto parecchia della mobilia sottratta, poi riconosciuta dalla legittima proprietaria, ma non gli elettrodomestici, ormai venduti da tempo.

Dei cinquemila euro di valore sottratti è stato possibile recuperarne solo milleottocento; per il valore mancante sarà necessario attendere la sentenza del Tribunale, nell’ambito della quale il giudice potrebbe decidere anche in merito al risarcimento del danno. 

"Il procedimento è comunque nella fase preliminare, tutti i provvedimenti finora adottati non implicano la responsabilità dell’indagato, non essendo stata assunta alcuna decisione definitiva da parte dall’Autorità Giudiziaria" precisano dal Comando Provinciale dei Carabinieri.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di SavonaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium