/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 15 novembre 2014, 10:48

Andora la più colpita dalle perturbazioni

Ha ricevuto il doppio dell’acqua dispetto ai comuni limitrofi

immagine repertorio

immagine repertorio

Andora colpita questa notte da una violenta perturbazione. In poche ore il territorio ha ricevuto il doppio dell’acqua piovuta nei comuni limitrofi, equivalenti alla quantità piovuta in svariati mesi. La macchina organizzativa formata da Protezione Civile, Forze dell’ordine, operai e funzionari comunali sono al lavoro da ieri sera.   La situazione è  critica. La grande mole d’acqua piovuta ha gonfiato il corso del torrente Merula e ha fatto prima uscire alcuni rii nell’entroterra sopra località Metta ed in questo momento è a forte rischio la zona di Viale Europa Unita dove il torrente potrebbe esondare a causa delle acque che arrivano da Stellanello e Testico. La Protezione civile conferma che lungo l’alveo del torrente non ci sono tronchi e le canne si piegano e fermano la violenza dell’acqua. Non si sono formati tappi in corrispondenza con i ponti, ma c’è il rischio esondazione in più punti del torrente se la pioggia non dovesse smettere.

 

“Siamo la zona più colpita in termini di quantità di acqua ricevuta. La macchina degli interventi lavora a pieno ritmo. Tutti gli uffici comunali sono attivi  – ha detto il sindaco Mauro Demichelis – Ora chiediamo ai cittadini di fare la loro parte e di attuare tutte le norme di auto protezione diffuse dal Comune: rimanete in casa ai piani alti, non sostate sui ponti, vicino ai rii, non soggiornate in aree inondabili e in alloggi seminterrati. Non provate ora a svuotare cantine o garage. In questo momento è essenziale mettere in sicurezza le persone che non devono esporsi al pericolo. Tutta la macchina del comune è al lavoro. Per informazione potete il Comune contattare lo 0182-68111, contattare la Protezione Civile per emergenze allo 335/8446564  e per informazioni allo 0182-019021. Raccomando ai cittadini estrema prudenza.

 

cs

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium