/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 05 gennaio 2021, 20:15

Covid e restrizioni, c'è attesa per il nuovo report. Toti: "La Liguria è a cavallo tra la zona gialla e l'arancione"

Sulle scuole il presidente ricorda che il 7 gennaio partiranno le primarie e secondarie di primo grado, mentre quelle superiori riprenderanno da lunedì al 50% in presenza. L'unico stop potrebbe dipendere da una classificazione in zona rossa

Covid e restrizioni, c'è attesa per il nuovo report. Toti: "La Liguria è a cavallo tra la zona gialla e l'arancione"

La Liguria si colloca per Rt e scenario e zona di rischio a cavallo tra zona gialla e arancione”.

La conferma arriva dal presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti, nel consueto punto quotidiano sulla diffusione del Covid in Liguria. I dati sono parziali ma permettono di fare una previsione in vista del 34° report che, al più tardi, nella giornata di sabato, andrà a definire la classificazione per colori della regione e quindi quali misure restrittive andranno adottate a partire da lunedì, in particolare per le scuole. 

La Liguria si trova sullo spartiacque tra zona gialla e arancione - rimarca Toti - Abbiamo avuto difficoltà a definirlo,  perchè l’Rt immaginiamo sarà tra 0.98 e 1.01. Gli altri fattori di rischio restano moderati: con terapie intensive al 30% dell’occupazione e posti letto di media intensità al 40%, la circolazione del virus è a 2 su 10mila abitanti circa. Dipenderà dalle prossime ore, la tendenza e faremo le valutazioni”. 

L’epifania sarà in zona rossa per disposizioni delle festività. Si tornerà in zona gialla per giovedì e venerdì e rossa per sabato e domenica. Giovedì cominceranno ad andare a scuola i bimbi delle elementari e delle medie inferiori. - ricorda il presidente di Regione Liguria - Per le secondarie di secondo grado (Licei e istituti superiori), la data di partenza con gli studenti al 50 % in presenza e al 50% in Didattica a Distanza, sarà lunedì 11. Se venerdì o sabato le regioni verranno classificate in zona gialla o arancione dalla settimana successiva non cambierà nulla. Se dovessimo essere considerati zona rossa non partiranno le scuole superiori. Un quadro coerente e chiaro per permettere la partenza delle scuole”. 

In ogni caso e quale che sia classificazione della regione, le scuole che apriranno giovedì resteranno comunque aperte anche la settimana successiva, con l’elemento di continuità chiesto al governo. Prima di domenica sapremo la collocazione della regione e quindi quali scuole apriranno lunedì. - rimarca Toti - Per questo non occorrono ordinanze ponte per dare ordine al sistema. E’ un calendario accettabile con i livelli di Covid nella nostra regione. Ci riserviamo fino a domenica ulteriori valutazioni”.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium