/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 05 marzo 2021, 07:55

Savona, i banchi dei fiori si sposteranno il lunedì in corso Italia. Assessore Zunato: "Si conclude così la sistemazione dell'area mercatale"

Saranno coinvolte così corso Mazzini, piazza Giulio II e la via savonese che da settembre è stata riaperta pedonalmente alla città

Savona, i banchi dei fiori si sposteranno il lunedì in corso Italia. Assessore Zunato: "Si conclude così la sistemazione dell'area mercatale"

I banchi dei fiori e delle piante si sposteranno a Savona in corso Italia. Ieri si è svolto l'incontro tra l'assessore al commercio Maria Zunato, le associazioni di categoria e i sindacati, per definire gli spostamenti e definire così in maniera definitiva l'area del mercato del lunedì.

Saranno coinvolte così corso Mazzini, piazza Giulio II e la via savonese che da settembre è stata riaperta pedonalmente alla città oltre a via Manzoni.

"Si può finalmente concludere la sistemazione dell'area mercatale, tenendo conto delle osservazioni delle associazioni di categoria - spiega l'assessore savonese che dovrà far passare per l'approvazione la pratica in giunta, in commissione consiliare e in consiglio comunale - E' un grande lavoro di squadra fatto in sinergia con il comando dei vigili urbani e il settore attività produttive e i commercianti che dà un importante slancio all'area e proprio al lavoro degli ambulanti".

I banchi saranno quindi spostati nel pieno rispetto delle norme anti Covid e della circolare Gabrielli legata alla sicurezza, liberando via Guidobono e via Montenotte entro aprile, primi di maggio.

 Si erano già spostati nei mesi scorsi da piazza del Popolo a corso Italia, lato ponente nel tratto da Via Verzellino a Via Astengo, in Corso Italia lato ponente nel tratto da Piazza Giulio II e Via Verzellino e in corso Italia, lato levante fronte Piazza Sisto IV.

"Tutte le associazioni sindacali all'unanimità hanno richiesto uno scalo per anzianità per tutti coloro che intendono farlo, chi vuole aderire allo spostamento lo può fare, chi non vuole non si sposterà. Per noi è fondamentale, non è un argomento da mettere in discussione, è un nostro diritto e lo vogliamo difendere" spiega Amedeo Mosca, Fipe Confcommercio.



Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium