/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 20 novembre 2020, 19:57

Finale, ripiantumati gli alberi nei pressi del ponte San Benedetto

Nei giorni scorsi era stato abbattuto il pino domestico lato via Calvisio considerato pericoloso

Foto tratta dal profilo Facebook dell'assessore Andrea Guzzi

Foto tratta dal profilo Facebook dell'assessore Andrea Guzzi

Sono terminati nel pomeriggio odierno i lavori di sistemazione e riqualificazione del verde nei pressi del ponte San Benedetto a Finalpia, dove ad inizio settimana è stato rimosso il pino domestico sul capo del pontile in via Calvisio sostituito quest'oggi da un cipresso.

L'operazione si inseriva nel piano sul verde che ha visto nelle settimane precedenti il taglio di diverse piante nei vari rioni di Finale. Quello del pino di fronte all'abazia benedettina nei giorni scorsi però aveva portato a più di un commento contrario di chi si interrogava sull'opportunità di rimuoverlo.

L'assessore al verde pubblico, Andrea Guzzi, dando la notizia della sostituzione conclusa ha però ribadito come esso sia stato "più volte verificato da agronomi incaricati dall’amministrazione".

"Lo scorso anno abbiamo addirittura eseguito prove di trazione che hanno portato a diagnosi negative - ha sottolineato poi Guzzi -. Lo scorso ottobre ennesima perizia che ne porta la categoria a D (giudizio negativo peggiore) derivante da un 'apparato radicale sottodimensionato', e di certo anche pericoloso per la circolazione stradale, 'e sul piano di rotazione ovest l’indice di sicurezza risulta non sufficiente'".

"Non può che prevalere la sicurezza dei nostri concittadini" ha quindi concluso sempre sul proprio profilo Facebook il vice sindaco.

Ma c'è già chi è dubbioso sulla scelta della nuova pianta: un cipresso è davvero meno pericoloso di un pino se posizionato nell'ambiente urbano? 

Mattia Pastorino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium