/ Politica

Politica | 11 agosto 2021, 19:46

Nessun festeggiamento per le sincronette di ritorno da Tokyo a Savona. Italia Viva contro l'Amministrazione: "Mancano presenza e sensibilità"

Le consigliere Pasquali e Olin contro l'assessore Scaramuzza: "Ignorate le savonesi Costanza Ferro e Domiziana Cavanna, il ct Patrizia Giallombardo e il preparatore Mirco Cavanna"

Nessun festeggiamento per le sincronette di ritorno da Tokyo a Savona. Italia Viva contro l'Amministrazione: "Mancano presenza e sensibilità"

"Ci sembra incredibile che nessuno ringrazi le nostre atlete, l'allenatrice e il preparatore di Savona. A Noli hanno festeggiato Linda Cerruti, il nostro Comune no, come mai l'assessore allo Sport non ha organizzato nulla?".

Le consigliere di Italia Viva, Barbara Pasquali e Elda Olin, puntano il dito contro l'amministrazione e l'assessore Maurizio Scaramuzza, che non avrebbe, al momento, organizzato un evento al ritorno dal quinto posto alle Olimpiadi di Tokyo delle sincronette Costanza Ferro e Domiziana Cavanna e del ct della nazionale italiana di nuoto artistico Patrizia Giallombardo.

Così come il cittadino della Torretta Mirco Ferrari, preparatore fisico oltre che della squadra nazionale del sincro anche della squadra nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica che è arrivata alla medaglia di bronzo.

"Ci stupiamo che il nostro comune non faccia nulla considerato che abbiamo a Savona il commissario tecnico, il preparatore e la squadra rappresentata da Costanza e Domiziana - proseguono - non c'è né presenza, né sensibilità. Lo sport come hanno dimostrato le Olimpiadi è un traino, abbiamo bisogno di rinascere anche ripartendo da quello".

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium